Pensioni. A luglio la quattordicesima, come funziona nel 2018

Attenzione per moltissimi pensionati perché tra poco arriva la quattordicesima. Ma come funziona e chi può richiederla? Vediamo tutte le novità del 2018. Come di consueto, infatti, l’Inps periodicamente presenta i dati statistici relativi alle prestazioni previdenziali che lo stesso Istituto eroga e in questo caso anche delle quattordicesime.

Ma chi può riceverla? Vediamo nel dettaglio: Possono ricevere la quattordicesima pensione i pensionati con un assegno mensile fino a poco più di 1000 euro, anche se non tutti in misura piena. La quattordicesima non si applica però alle pensioni di invalidità civile, assegni sociali, pensioni di guerra, rendite Inail e qualsiasi pensione non erogate dalla previdenza obbligatoria e non viene erogata agli ex lavoratori con età inferiore ai 64 anni. Gli importi variano in base al reddito perché fino a 9.894,69 euro si percepisce la misura piena, mentre fino alla soglia massima utile a rientrare, si percepisce un importo inferiore. Quindi la quattordicesima viene erogata a chi presenta un reddito annuale inferiore a 13.192,93 euro.

Inps comunica di aver già inviato a ciascun pensionato una lettera con l’indicazione precisa dell’importo a cui ha diritto. Se qualche pensionato non la ricevesse e ritenesse di avere diritto alla somma aggiuntiva, può rivolgersi comunque agli uffici Inps, o agli enti di patronato, dove riceverà le informazioni necessarie per richiederne il pagamento.

Il pagamento viene effettuato d’ufficio per i pensionati di tutte le gestioni sulla base dei redditi degli anni precedenti.

Per coloro che perfezionano i prescritti requisiti entro il 31 luglio dell’anno di riferimento, la prestazione viene liquidata sulla rata pensionistica di luglio. Invece, per coloro che perfezionano il requisito anagrafico richiesto dal 1° agosto in poi, la corresponsione è effettuata con una successiva elaborazione sulla rata di dicembre dell’anno di riferimento. L’importo massimo che un pensionato può percepire però è quasi sempre pari a 655 euro che per esempio è la somma che prenderanno soggetti con redditi entro i 9.894,59 euro ma con contribuzione versata superiore ai 25 anni

La quattordicesima viene riconosciuta in via provvisoria in presenza delle condizioni prescritte dalla legge, e viene successivamente verificata sulla base dei redditi consuntivi non appena disponibili.

Da ricordare, che sempre in riferimento alle pensioni minime, si ha diritto alla maggiorazione sociale della pensione, sempre però andando a rispettare dei determinati requisiti. La maggiorazione sociale, in genere si percepisce sempre dopo il compimento dei 60 anni di età ed è di importo pari a 25,83 euro per pensionati fino a 64 anni e sale a 82,64 euro per i più anziani.

Pensione Opzione Donna. Chi può richiederla

Fonte Inps

Author: SDS

Share This Post On