E’ morto a Ezio Bosso, il pianista che parlava al cuore della gente

E’ morto il 14 maggio 2020, il pianista che parlava al cuore della gente. Il musicista si è spento a soli 48 anni nella sua casa di Bologna. Era nato a Torino il 13 settembre 1971.

Il musicista aveva una malattia neurodegenerativa. Una patologia rara che lo aveva di fatto costretto a ritirarsi dalle scene nel settembre 2019 quando disse “non posso più suonare”. Nel corso della sua carriera Bosso è stato Direttore d’orchestra, compositore e pianista.

Musicista di straordinario talento, era stato scoperto dalla tv nel 2016, quando Carlo Conti lo aveva invitato al Festival di Sanremo come ospite d’onore.

Ezio Bosso si avvicina alla musica all’età di quattro anni, grazie a una prozia pianista e al fratello musicista. A 16 anni esordisce come solista in Francia e incomincia a girare le orchestre europee.

È l’incontro con Ludwig Streicher a segnare la svolta della sua carriera artistica, indirizzandolo a studiare Composizione e Direzione d’Orchestra all’Accademia di Vienna.

Se vuoi rivivere le sue sinfonie chicca qui e acquista il suo disco

clicca qui

Nel 2011 subisce un intervento per l’asportazione di una neoplasia ed è anche colpito da una sindrome autoimmune… Se vuoi saperne di più continua a leggere qui

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On