Seleziona una pagina

Avere una relazione stabile ma ognuno a casa sua. E’ possibile? Si possono avere storie amorose stabili e anche mature pur mantenendo la propria indipendenza e soprattutto la propria privacy in casa?

Gli esperti si sono interrogati di recente sul fenomeno e hanno analizzato un campione per poter trarre alcune interessanti conseguenze. La novità è che, negli ultimi anni, sono molti quelli che hanno deciso di avere una relazione pur mantenendo la propria indipendenza in casa.

I dati, straordinariamente, dimostrano che le persone che hanno ammesso di preferire la propria casa e di vedersi fuori, sono risultate maggiormente soddisfatte. Chi mantiene la propria casa dichiara di avere un rapporto lungo e stabile. Il campione preso in causa, della fascia 49 60 anni ha ammesso di aver trovato così un nuovo equilibrio.

Due cuori e due capanne?

La fascia di età intervistata è però quella che di solito esce da un divorzio o da una separazione difficile e a fronte di periodi di sofferenza e di anni di matrimonio in crisi, opta per la scelta di avere qualcuno ma di averlo a distanza.

Avere un rapporto stabile anche dopo i 50 anni è possibile ma ad alcune condizioni. Sembrerebbe che la tendenza che di solito coinvolge i giovani ora affascina anche gli over 40.

Giovani in case separate. Quale futuro?

I giovani, soprattutto al centro e al centro nord, pare preferiscano la carriera all’amore, tuttavia, l’idea di avere un partner affascina e pertanto si decide di averne uno ma allo stesso tempo di mantenere i propri spazi. Questo facilita la possibilità non solo di avere una propria indipendenza ma anche di poter coltivare nuove amicizie e di limitare al massimo le liti che le normali coppie conviventi si trovano quotidianamente ad affrontare.

La lite diminuisce?

Secondo le coppie analizzate, le liti tenderebbero ad attenuarsi poiché stando in case diverse ci sarebbe solo il bello della coppa, cioè uscire, condividere momenti insieme come cene e serate al cinema o davanti la tv ma poi non dimenticando ognuno i propri spazi. Anche l’intimità pare non ne risenta affatto, poiché la possibilità di avere due case pare che non limiti le attività intime private.

Quale futuro?

Tralasciando la fascia over 40 è bene però porsi delle domande, soprattutto sul futuro per quanto riguarda le giovani coppie che preferiscono mantenere le proprie vote separate. In tal modo, le persone rischiano di non conoscersi a fondo e di non avviare nessun tipo di progetto e peggio ancora, con il passare del tempo, di staccarsi e di affiancarsi a nuovi partner per noia o per mancanza di vere aspettative.

Il fatto di restare ancorati alla giovinezza e alla freschezza tipica dei primi anni di relazione, potrebbe sfavorire la crescita personale e di coppia. Oggi si tende a scappare dalle responsabilità e dai progetti e questo sfavorirebbe, sia la possibilità di un futuro insieme ma anche di un futuro da famiglia.

Non dobbiamo avere paura di litigare in coppia
Non dobbiamo avere paura di litigare in coppia

La famiglia unisce e le persone che hanno relazioni instabili o poco durature, hanno più volte ammesso di sentire il bisogno di cambiare linea e di impegnarsi in qualcosa di più serio. Se la meridione si opta solo e d esclusivamente al fidanzamento pre matrimonio, al nord si punta alla carriera ma con un inesorabile vuoto con cui fare i conti al futuro, passata la fase dell’adolescenza.