Salvata una bimba grazie ad un cuore stampato in 3D

La tecnologia e la nuova stampa 3D hanno salvato la vita di una piccola di soli 3 anni. Prima di operare il suo cuoricino, infatti i medici hanno stampato il suo cuoricino in 3d.

Il tutto è stato riprodotto dai medici la stessa grandezza, la stessa forma e ci ha messo le stesse anomalie per poter simulare l’intervento in tutta tranquillità.

LEGGI ANCHE: Cina. Auto elettrica realizzata con stampante 3D. Prezzo: 1600 euro – (Video)

Questa prova è stata necessaria per evitare di sbagliare l’operazione su un cuore così piccolo. Poi, una volta accertato il modo in cui operare, l’equipe ha salvato la vita alla bambina operandola. Questa storia arriva dall’ospedale pediatrico apuano (Opa) di Massa in Toscana. Protagonista una bimba di tre anni della Versilia che venerdì 3 è stata operata da un’equipe medica guidata dal primario di cardiochirurgia pediatrica, Bruno Murzi. La vicenda la racconta Il Tirreno che pubblica anche le foto del cuore in 3D.

LEGGI ANCHE: Intervento record al cuore di neonata di 1,5 Kg

Cuore-stampato-3D-salva-la-vita-a-piccola-di-tre-anni-1

La piccola è nata con una sindrome eterotassica, un posizionamento anormale delle varie parti del cuore. Le vene di un cuore “normale” infatti sono polarizzate, posizionate cioè, per tipologia, tutte da un lato: quelle sovraepatiche a destra, quelle polmonari a sinistra, le due vene cave a destra.

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On