Perché con gli anni diventiamo sempre più simili al nostro partner?

Non è difficile notare che più passano gli anni, più le coppie stabili tendono ad assomigliarsi e non solo negli atteggiamenti e nel carattere ma anche nell’aspetto. Ma come mai siamo simili ai nostri partner?

Robert Zajonc, uno psicologo dell’Università del Michigan, per empio, si è interrogato a lungo sulla questione sopracitata ed ha svolto un esperimento per dimostrare quanto e in che modo le coppie che vivono insieme e felicemente da lunghi periodi iniziano, a sviluppare, piano piano, alcune somiglianze facciali finendo anche per assomigliarsi fisicamente.

Lo studioso per arrivare a questa conclusione ha effettuato una indagine a campione. Nello specifico, lo psicologo ha analizzato tantissime fotografie di coppie sposate prima il matrimonio e dopo 25 anni di unione. Dalle foto è emersa una somiglianza che all’inizio non era così visibile. Inoltre è emerso anche che soprattutto le coppie maggiormente felici e appagato avevano anche maggior probabilità di somigliarsi anche fisicamente.

L'amore è il sentimento difficile da capire. Come mai?

Lo psicologo Zajonc quindi ritiene che le coppie più vecchie sembrano più simili perchè le persone, vivendo in stretto contatto tra loro, imitano reciprocamente le espressioni facciali il che le rende fisicamente più affini e somiglianti. In questo modo diventerebbero molto simili. Tuttavia, anche altri ricercatori hanno cercato di dare una spiegazione alle loro teorie e Raffaele Calabretta, ricercatore dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr ha affermato in una recente intervista che: “Nella scelta del partner, e non solo tra esseri umani, è fondamentale la ricerca della somiglianza fisica. Ma la somiglianza del volto non deve essere evidente in dettagli appariscenti come il colore degli occhi o dei capelli. Quello che conta sono le proporzioni del viso, come la mascella, il naso, gli zigomi o anche la distanza tra gli occhi”.

Inoltre, Secondo un recente studio effettuato dall’Università di Boston in collaborazione con l’Università della California, è emerso che un uomo e donna con il tempo iniziano sempre più a somigliarsi. Dalle analisi è emerso l’istinto di voler perpetuare il patrimonio genetico.

Author: SDS

Share This Post On