Seleziona una pagina

E’ giusto dare una seconda opportunità a chi ha sbagliato? E se fosse grave il danno?

Oggi parliamo di perdono e di sbagli commessi nei confronti di qualcuno di caro, soprattutto in amore. Il perdono è una componente fondamentale all’interno di una coppia, poiché questo permette di consolidare il rapporto e di imparare ad amare e conoscere i comportamenti dell’altro.

Perdonare e dare una seconda chance è qualcosa che viene naturale a chi ama, tuttavia, a volte il perdono non trova riscontro laddove sussistano determinate situazioni, o dove l’amore cominci a scarseggiare.

Perché ti concedo una seconda opportunità:

Oggi riuscire a perdonare non è sempre facile. Il perdono richiede tanta maturità, spirito di autocritica e sano e vero pentimento. In assenza di ciò è impossibile poter pensare di perdonare. Colui che perdona, secondo gli psicologi non è mai il debole ma la parte forte e capace di reagire alle difficoltà. La capacità di resilienza aiuta ad elevare la persona e qualunque rapporto. Perdonare però non è facile nemmeno se la voglia di concederlo è tanta.

Il perdono può essere richiesto a causa di una lite, di un torto fatto alla persona amata o di un tradimento. Quando una persona viene tradita, viene denudata delle sue certezze e il mondo di sicurezze che aveva creato su quella persona, cade come un castello di carte alla prima folata di vento.

Che sia piccolo o grande lo sbaglio, il perdono deve essere qualcosa che non crei attrito e risentimento, altrimenti non servirà a nulla.

Devo trovare la forza di perdonare:

Il perdono, soprattutto nelle coppie, a seguito di un evento traumatico e per nulla facile da dimenticare, richiede tempo e pazienza. Non è affatto sconsigliato un confronto con un esperto, al fine di cercare di capire l’entità del danno psicologico causato e i possibili risvolti di coppia.

Chi si ama davvero, però, non smetterà mai di concedere seconde opportunità a meno che il dolore sia cosi grande da non riuscire a passarci sopra.

Inutile rinfacciare:

Se la persona decide di perdonare e di dare una seconda possibilità, però poi deve capire che bisogna chiudere ed andare avanti. Se mentalmente il perdono non è avvenuto in pieno il rischio è che con il passare del tempo il risentimento torni e che si faccia pian piano la strada della rabbia nei confronti dell’altro. Rinfacciare l’errore passato non farà bene ne alla coppia e ne a chi lo fa e lo riceve. La critica per qualcosa che si è accettato, non serve è inutile e non aiuta a perdonare sul serio. Questo, si verifica soprattutto in coppie che hanno dovuto affrontare la ripresa seguito di un tradimento o di una “scappatella” extraconiugale. Non tutti sono capaci di perdonare e non è per nulla facile convivere con qualcosa che ha ferito o ha fatto del male.

Purtroppo, chi ha subito un torto, ha subito anche una crepa e per questo è difficile che le cose possano tornare meglio di prima. Se però il perdono avviene a seguito ad eventi non drammatici, la coppia potrebbe addirittura rafforzarsi e acquisire maggiore sicurezza nel partner.

SE AVETE BISOGNO DI CHIARIRVI LE IDEEE, VI CONSIGLIAMO DI SCARICARE QUESTO TESTO DA LEGGERE:

CLICCA QUI E SCARICA IL LIBRO

Il perdono come collante:

Il perdono, qui viene analizzato all’interno del litigio di coppia. I litigi servono per far si che che le persone si conoscano e trovino un equilibrio. Il litigio presuppone il perdono e la face della rappacificazione. La pace, in questo caso, soprattutto sotto le lenzuola, aiuta e alimenta il rapporto dei due e favorisce l’unione e la serenità di coppia.

Cosa fare, andare avanti e concedere una nuova opportunità o dimenticare?

In genere, la persona che viene tradita, viene denudata delle sue sicurezze. Il partner diventa un estraneo e la fiducia scompare, lasciando spazio a milioni di dubbi e interrogativi su tutta la storia. Dopo la confessione di un tradimento, la coppia affronta un momento di vera e propria crisi.

Gli psicologi, tuttavia, consigliano sempre la strada della comunicazione a seguito di eventi dannosi come un tradimento. Secondo gli esperti, quando all’interno di una coppia subentra una terza persona è importante indagare sulle cause che l’hanno fatta entrare. Ma la questione importante è questa? Eì giusto vendicarsi? Alcuni penserebbero di si, altri però spiegano come sia inutile compiere atti che non rientrano nel proprio essere e solo per dare una lezione al fedifrago.

E TU NON SEI ANCORA ABBONATO AD AMAZON PRIME?

PROVALO. CLICCA QUI E INIZIA A BENEFICIARE DEL SERVIZIO AMAZON PRIME. VIDEO, LIBRI MUSICA, VELOCITÀ’ E TANTO ALTRO. ISCRIVITI E’ GRATIS

Perché gli amanti alla fine non si mettono mai insieme?
Perché gli amanti alla fine non si mettono mai insieme?

Perdonare? Questo dipende da casi a casi. In genere, è consigliato un dialogo, quando possano trovarsi dei punti di incontro e qualora i due vogliano continuare a restare uniti. Il tradimento è un evento che in qualche modo crea una crepa, a volte profonda. La scelta da fare dopo una cosa simile è dura, tuttavia il consiglio è di evitare di scendere ai livelli della vendetta, poichè passata la fase iniziale della gioia e della giustizia, potrebbe giungere quella dei sensi di colpa per se stessi.