Bukowski: ‘Gli uomini non sono capaci di soffrire. Tutte le donne lo sanno’

Charles Bukowski in uno dei sui libri parlò, in particolare, del rapporto tra uomo e donna e nello specifico, riguardo due coniugi che commentano il fallimento della loro relazione. Una frase in questa creazione oggi ci salta all’occhio ed è la seguente: “Gli uomini sono bambini. Hanno bisogno del contentino. Non sono capaci di soffrire. Tutte le donne lo sanno”.

Queste righe si trovano nel testo  “Confessioni di un codardo”,  tra la pagina. 14 e la 15.  Si tratta di una frase che può sembrare scontata, ma non lo è affatto. L’autore, riconosce per la prima volta nei suoi liberi una delle sostanziali differenze nella relazione tra uomini e donne. Bukowski fa emergere  il fattore egoistico tipico dell’uomo nei confronti della donna, fattore, che spesso lo porta a compiere delle scelte atte a soddisfare il proprio ego e bisogno, anche se queste ultime vanno a discapito della partner.

leggiamo la trama del romanzo: “Due coniugi frustrati contemplano il loro fallimento in uno squallido alloggio mentre alla porta bussano i creditori; un patito dell’ippica di solito sfortunato trova la puntata vincente e conquista una procace sconosciuta; un uomo stanco della vita e deciso a suicidarsi sventa una”…

Se vuoi sapere come va a finire clicca qui e scopri dove poter leggere il libro.

Charles Bukowski, nel complesso, pur utilizzando un linguaggio sporco e a tratti disdicevole, ha saputo anche esprimere i suoi sentimenti verso le donne, che ha amato scrivendo anche poesie dal grande valore emozionale.

Bukowski e l'amore: 'bisogna provarci sempre, meglio le delusioni dei rimpianti'

Nel corso della sua carriera, intervallata da donne e vita dissoluta, Charles Bukowski ha scritto sei romanzi, centinaia di racconti e migliaia di poesie, per un totale di oltre sessanta pubblicazioni. Nel corso della sua vita per un periodo fu anche sposato.  Morto all’età di 73 anni il 9 marzo del 1994 a Los Angeles, rivive da 26 anni nel cuore di tutti i suoi fan e dei sui lettori, che spesso lo ricordano e lo citano.

Il contenuto dei suoi libri tratta della sua vita, caratterizzata da un rapporto morboso con l’alcol, appunto, da frequenti esperienze carnali e da rapporti tempestosi con le persone. La corrente letteraria a cui spesso viene associato è quella…Continua a leggere qui

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On