Marcel Proust: ‘Dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici’

Marcel Proust diceva che chi è in grado di donare felicità merita riconoscimento e ammirazione Diceva: Dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici. Sono i premurosi giardinieri che fanno fiorire la nostra anima”…

Anche in amore le persone che rendono felici meritano grande stima. Una persona che entra nella vita di qualcuno e gli dona il suo tempo e il suo affetto elargisce un bene dal valore inestimabile e non calcolabile a livello monetario.

“Si ama per un sorriso, per uno sguardo, per una spalla. Tanto basta. Allora, nelle lunghe ore di speranza o di tristezza, ci si fabbrica una persona, si compone un carattere. E quando, più tardi, si frequenta la persona amata, è impossibile ormai (per quanto crudele sia la realtà che ci vien messa innanzi) togliere quel carattere buono, quella…”

'Non smettere di cercare ciò che ami o finiresti per amare ciò che trovi' Proust

‘Non smettere di cercare ciò che ami o finiresti per amare ciò che trovi’ Proust

Ricordiamo che Marcel Proust è stato, nel corso della sua vita uno scrittore, saggista e critico letterario francese. Proust è nato a Parigi il 10 luglio 1871 ed è morto sempre a Parigi il 18 novembre del 1922. Lo scrittore francese è considerato uno dei maggiori scrittori della letteratura francese.

Proust iniziò a tradurre le opere di Ruskin nel 1900, dopo la morte dello scrittore. L’opera di Ruskin ebbe tale importanza per lui che Proust dichiarò di conoscere “a memoria” alcuni suoi libri, compresi The Seven Lamps of Architecture, The Bible of Amiens e Praeterita. Per saperne di più continua a leggere qui

Loading...

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On