Seleziona una pagina

Blocchi amorosi. Quali sono le cause principali?

Cosa implica una sofferenza tale da aver paura di amare e di innamorarsi di nuovo?

“Se ami davvero proverai la tremenda ansia di non essere abbastanza. L’amore ci rende fragili”. Con queste parole, lo scrittore Gabriel García Márquez ha spiegato, nei suoi testi e nelle sue righe, le paure e la tremenda ansia di non sentirsi mai abbastanza e mai abbastanza amato dalla persona con cui si sta vivendo una relazione.

Chi decide di iniziare una relazione, sta facendo un passo nel vuoto e non potrà mai essere sicuro di come andrà. Generalmente tutti hanno paura dell’amore e di legarsi a qualcuno. Una delle paure più grandi però è quella di non essere abbastanza e di essere lasciati. Chi ha molta paura e timore, di solito, è perché ha subito dei traumi o delle delusioni tali da impedirgli di lasciarsi andare nuovamente.

Anche storie precedenti finite in maniera negativa possono incidere sul futuro.Aver avuto un partner narcisista o violento emotivamente o fisicamente, potrebbe incidere sulle scelte future e sulla possibilità di rinunciare ad una storia d’amore.

Da non dimenticare che la paura di restare soli o di essere lasciati incide anche sulla possibilità di frequentare possibili partner. L’educazione e il sistema sociale di appartenenza potrebbero poi essere una ulteriore causa di tale problema.

E TU NON SEI ANCORA ABBONATO AD AMAZON PRIME?

PROVALO. CLICCA QUI E INIZIA A BENEFICIARE DEL SERVIZIO AMAZON PRIME. VIDEO, LIBRI MUSICA, VELOCITÀ’ E TANTO ALTRO. ISCRIVITI E’ GRATISW

Quali sono le cause che creano i blocchi in amore?

Relazione complicata con i genitori in età adolescenziale o durante l’infanzia:

Aver avuto, durante l’infanzia o l’adolescenza, una relazione complessa con i propri genitori o tutori non aiuta ad avere buone relazioni future. Questo accade perché all’interno del nucleo familiare si struttura il legame con l’altro e l’affettività. Un figlio che non ha avuto una buona educazione all’amore e ai sentimenti o che non abbia goduto di un clima armonioso all’interno delle mura domestiche, avrà in seguito maggiore difficoltà ad adeguarsi ad un partner. La persona con sentimenti contrastanti nei riguardi della famiglia tenderà ad avere maggiore timore di non riuscire ad iniziare una relazione amorosa.

Avere dei dubbi su ciò che si vuole nella vita:

L’indecisione è qualcosa che tutti provano prima o poi ma alcuni tendono a provarla più spesso di altri e questo genera incertezza e confusione, anche nelle relazioni di coppia.

OGGI VI CONSIGLIAMO UNA LISTA DI LIBRI UTILI PER SUPERARE I VARI PROBLEMI IN AMORE, IN COPPIA O IN SOLITUDINE

CLICCA QUI E LEGGI I BOOK E GLI E-BOOK CHE TI INTERESSANO

Chi tende a non saper bene cosa vuole p a non rendersi conto di cosa può avere, tenderà ad avere paura di tutto anche dei legami affettivi. La paura di non saper per certo cosa fare e cosa volere è qualcosa che genera frustrazione e insicurezza, soprattutto nei rapporti umani.

Paura del giudizio esterno:

Molti temono il giudizio altrui, in particolare modo le persone maggiormente insicure e e timorose. Solitamente si teme il giudizio di qualcuno che si trova al di sopra, di un adulto, di un genitore, di una persona considerata importante. Si ha quindi paura di sbagliare, di essere giudicati male e questo porta dolore e apprensione anche nella scelta del partner. La paura di sbagliare e di deludere non aiuta e spesso pone in difficoltà chi non riesce a capire cosa sia giusto o sbagliato in amore.

Incapacità di superare l’infedeltà:

In genere, la persona che viene tradita, viene denudata delle sue sicurezze. Il partner diventa un estraneo e la fiducia scompare, lasciando spazio a milioni di dubbi e interrogativi su tutta la storia. Dopo la confessione di un tradimento, la coppia affronta un momento di vera e propria crisi. Questo genera paura e le persone che non sono capaci di sopportare un possibile tradimento, spesso scelgono la strada della solitudine.

Paura del rifiuto:

Dietro la paura di confessare i priori sentimenti, spesso si nasconde una forte insicurezza di fondo o delle esperienze negative passate che in qualche modo hanno compromesso una relazione o un inizio di relazione. Oggi, nell’era digitale, è facile esprimere i propri sentimenti davanti uno schermo ma difficile è farlo di persona, dove non ci sono monitor e la possibilità di una figuraccia è garantita.

Amore. Perché il rifiuto ci rende dipendenti dall'altro?
http://Amore. Perché il rifiuto ci rende dipendenti dall’altro?

Si ha sempre paura di un rifiuto quando si è innamorati. L’amore dona tanta forza ma anche tanta fragilità e insicurezza allo stesso tempo. Complici di queste emozioni contrastanti le relazioni difficili, gli incontri con personalità narcisistiche e problemi vari, che in qualche modo indeboliscono il proprio io.