La poetessa Alda Merini diceva che ‘Amare è una grande fatica’. L’amore, infatti richiede tempo e dedizione per l’altro. Tuttavia, chi ama non sente il peso della responsabilità verso il suo amore, anzi si fortifica grazie ai sentimenti. Solo chi ama conosce la forza e l’intensità dei rapporti umani.

L’amore però è un sentimento difficile da coltivare e da capire. Ogni giorno è fondamentale curare e alimentare il sentimento tra due persone e questo la poetessa lo sapeva bene.

Ma chi era Alda Merini? E perché le sue opere sono così speciali, tanto da essere sempre di grande attualità e insegnamento per tutti? Alda Merini, ha incantato con le sue creazioni letterarie, tanto da essere definita una delle migliori scrittrici degli ultimi tempi. Leggiamo alcuni suoi versi:

“Le persone capitano per caso nella nostra vita, ma non a caso. Spesso ci riempiono di insegnamenti. A volte ci fanno volare alto, altre ci schiantano a terra insegnandoci il dolore… donandoci tutto, portandosi via tutto, lasciandoci niente”…

“Amai teneramente dei dolcissimi amanti senza che essi sapessero mai nulla. E su questi intessei tele di ragno e fui preda della mia stessa materia. In me l’anima c’era della meretrice della santa della sanguinaria e dell’ipocrita. Molti diedero al mio modo di vivere un nome e fui soltanto una isterica”….(da “La gazza ladra”)

Alda Giuseppina Angela Merini è nata a Milano il 21 marzo del 1931 e si è spenta sempre a Milano il 1º novembre del 2009. Merini è stata nella sua vita una poetessa, aforista e scrittrice italiana amata in tutto il mondo.

Curiosità sull’autrice:

Dopo aver terminato il ciclo elementare con voti molto alti, frequenta i tre anni di avviamento al lavoro presso l’Istituto “Laura Solera Mantegazza” in via Ariberto a Milano tentando di essere ammessa al Liceo Manzoni, ma non riesce in quanto non supera la prova di italiano…Continua  qui