Risparmiare a Pasqua è possibile. Ecco come

Durante le festività pasquali è quasi inevitabile sforare con il budget a causa di regali, visite e partenze improvvise. Tuttavia esistono dei modi per risparmiare anche a Pasqua e non rinunciare a troppe cose.

Il Codacons infatti stima che sarà una festività all’insegna dell’austerità per via della crisi e che quindi gli italiani spenderanno fino al 17% in meno per uova, colombe e pranzi. Risparmiare in maniera intelligente non è però sinonimo di poca fantasia anzi!.
Ecco alcuni consigli utili per risparmiare:

LEGGI ANCHE: Rompicapo. Trova l’uovo tra i Conigli

1. Ridurre le spese superflue: Ricordatevi in questo periodo di rinunciare alle spese superflue e cercate di focalizzarvi solo su ciò che dovete fare. Per i regali di pasqua cercate idee innovative anche fai da te per non spendere troppo ed essere più originali.2. 2 Attenzione alle offerte:  Controllate tutte le offerte che trovate online, comprate i dolci per i bambini setacciando tutte le promozioni che si vedono girare in questi giorni. 3 Cioccolato e uova fatte in casa:  E’ bello e anche piacevole riuscire a confezionare delle uova di pasqua fatte in casa. Munitevi di tutti gli occorrenti e divertitevi a confezionare le vostre uova.

Risparmiare a Pasqua è possibile. Ecco come

Sono davvero belli anche i lavoretti di Pasqua da fare in casa con i bimbi con il cartoncino! Conigli, cestini e tante idee fai da te. Il cartoncino inoltre è decisamente il materiale che meglio si presta a creare lavoretti di Pasqua e meno costoso. Ecco anche un altro alleato delle mamme. Il feltro è il materiale ideale per la creazione di bellissimi lavoretti di Pasqua. Potete realizzare graziosi bigliettini, simpatici sacchettini o divertenti segnaposto (ovviamente pulcini, conigli, galline e uova sono in cima alla classifica). Dovrete solo ritagliare e cucire le sagome per creare dei cestini per racchiudere ovetti di cioccolata deliziosi. Inoltre il riciclo creativo costituisce inoltre l’occasione perfetta per coinvolgere i bambini in lavoretti manuali, insegnando al contempo loro l’importanza di limitare al massimo gli scarti e il rispetto per l’ambiente.