Seleziona una pagina

Tornare o non tornare con l’ex? E’ giusto o sbagliato riprendere una relazione che tempo fa era considerata finita?

Non è raro sentire situazioni in cui persone che erano state insieme e avevano deciso di lasciarsi, poi dopo del tempo, anche lungo, avevano deciso di riprovare a creare un rapporto di coppia stabile.

Ma perché le persone decidono di tornare sui propri passi e riprendere quella che fino a poco tempo prima era considerata una relazione finita?

Molte persone consigliano sempre di guardare avanti e di non restare ancorate al passato, soprattutto se questo ha portato a delle conseguenze negative o dolorose.Tuttavia, quando è impossibile dimenticare, allora forse e bene analizzare tutte le variabili che hanno portato alla rottura e cercare di capire se c’è ancora qualcosa da salvare.

Quando l’amore resiste alla rottura:

Solitamente tornano insieme tutte quelle coppie di innamorati, che a seguito di una separazione, capiscono che non riescono a vivere senza l’altro/a. In questo caso, si può dire che l’amore non è finito e quella che era considerata una fine, forse era solo un momento di crisi momentanea da superare.

L’allontanamento e il riavvicinarsi:

Quando una separazione o un allontanamento sono considerate decisioni positive? Una separazione o un allontanamento momentaneo possono essere preziose per meditare sulla natura delle relazioni e dei propri sentimenti. Il separarsi, a volte, serve per riuscire a capire l’entità dei sentimenti.

Non è facile comprendere se si ama o meno una persona e di solito, con la separazione emerge la forza con cui si ama. A pensarla così anche Il filosofo russo Fëdor Michajlovič Dostoevskij che diceva sempre in amore: “È nella separazione che si sente e si capisce la forza con cui si ama“.

L’assenza, una prova per gli ex:

E’ nell’assenza, generalmente che si comprende tutto l’amore per l’altro. E’ nell’assenza che vengono a galla i veri sentimenti. La tristezza e la mancanza, servono proprio per far capire alle persone di che natura sono i loro sentimenti.

Capire cos’è l’amore, infatti, non è per nulla facile e, spesso, molte persone non sanno se continuare o chiudere una relazione, proprio per questo motivo. 

Quando una coppia attraversa un momento di crisi, a volte separarsi è l’unica strada per ritrovarsi o per perdersi definitivamente. La separazione in questo caso diventa positiva e aiuta a prendere la giusta direzione.

Ritrovarsi dopo anni:

Con il passare degli anni, la maturità e le esperienze, molte volte si comprendono gli errori fatti in passato, soprattutto tra coppie. Sono davvero tante le persone, soprattutto sopra i 30 anni, che anche dopo anni di separazione e dopo essersi incontrate per caso, decidano di riprovare a frequentarsi.

In molti casi la cosa funziona e magari si cerca di rimediare ad errori commessi in passato. Risulta invece poco adatto riprovare se l’allontanamento da quella persona aveva portato a dei vantaggi e a degli elementi positivi in seguito.

La socialità:

Ricordiamo, che l’uomo è un animale sociale ed è essenziale che viva di socialità e in coppia per stare bene, tuttavia è bene imparare a riconoscere coloro che possono nuocere alla salute e al proprio benessere psicologico. Bisogna analizzare tutto e capire i motivi della separazione iniziale.

“La minestra riscaldata”:

Quando due decidono di tornare insieme perché hanno fallito e le frequentazioni successive non hanno portato a dei buoni risultati, allora si tratta di tornare alla “minestra riscaldata”. Una minestra riscaldata non sarà mai buona come una appena fatta. Sarà bensì un ripiego, un modo per alimentarsi e scaldarsi, ma nulla di più.

Questa metafora è utile per comprendere la natura delle relazioni post separazione. Se due persone si sono guardate attorno e hanno capito che, forse forse, non si stava poi così male con l’ex, dovrebbero comprendere se quella decisione è mossa dall’amore o dalla comodità.

lasciarsi, guardarsi intorno e poi tornare. E' giusto?
lasciarsi, guardarsi intorno e poi tornare. E’ giusto?

Se si vuole riconquistare l’ex:

Se l’amore non è mai passato e la voglia di tornare insieme è tanta allora bisognerà impegnarsi a fondo affinché le cose possano funzionare e non fallire come la volta precedente.

Lasciarsi il passato alle spalle:

Se so decide di tornare con u ex è fondamentale ripartire da zero e dimenticare il passato, soprattutto i brutti eventi che hanno o potrebbero aver portato alla prima rottura.

Si parla, in questo caso di tradimenti. Quando si verifica un tradimento e una rottura è bene, quando c’è volgia di riprovare, di cercare di dimenticare il passato, per quanto difficile possa sembrare.

E’ impossibile tornare con un ex se non si è disposti a superare il dispiacere e un possibile tradimento. Se le persone non imparano a ricominciare d’accapo, rischieranno di provare sempre del rancore o della rabbia nascosta, sentimenti che poi, a lungo andare, potrebbero far scoppiare portando così ad una seconda inevitabile e definitiva separazione.

La strada della rinascita:

Gli psicologi tuttavia, consigliano sempre la strada della comunicazione a seguito di eventi dannosi come un tradimento. Secondo gli esperti, quando all’interno di una coppia subentra una terza persona è importante indagare sulle cause che l’hanno fatta entrare e poi intraprendere un percorso di nuova conoscenza della coppia. Tornare con l’ex sarà possibile, solo con una vera e propria analisi di se e dell’altro.

Ma voi credete che sia giusto ricominciare una relazione con un ex partner? Sareste disposti a provare?