Consigliati

‘Siamo circondati da persone che si accontentano di chiunque pur di non restare sole’

“Siamo circondati da persone che pur di non stare sole si accontentano di chiunque’. Può sembrare una frase di circostanza ma al giorno d’oggi, nella maggior parte dei casi, è proprio così.  Può apparire altamente triste come cosa, ma la maggior parte delle persone hanno paura di rimanere sole e, spesso, portano avanti relazioni che non avrebbero nessun motivo al mondo di esistere.

L’autore Charles Bukowski , ad esempio definiva così le persone che restavano insieme pur di non restare sole: “Accontentarsi di chiunque pur di non restare soli. Se dovessi spiegare a parole l’infelicità, lo farei così”…

Gustave Flaubert invece riguardo al triste ripiego nella vita  e nei sentimenti diceva: “Ci si accontenta della mediocrità come di un rifugio quando si perde la speranza di realizzare la bellezza dei propri sogni”.

Complice l’affetto, la routine e la paura dell’ignoto e dell’abbandono, sono questi gli ingredienti che al giorno d’oggi legano le coppie senza amore o spente. Molte persone per paura di rimanere da sole tendono ad accontentarsi di tutto anche di stare con partner che non saranno mai adatti a loro. 

Lev Tolstoj diceva in fatto di bene per l’altro: “Se il bene ha una causa, non è più bene; se ha un effetto, la ricompensa, pure non è bene. Perciò, il bene è al di fuori della catena delle cause e degli effetti.”

Gli esperti,  dicono che bisogna imparare davvero a stare bene da soli e trovare la propria armonia. Star bene senza avere per forza qualcuno nella propria vita, è la più grande battaglia che una persona possa vincere. La solitudine non è una cosa negativa ma è un modo per conoscersi meglio. Stare bene da soli è il primo passo per la felicità. Solo le persone che non si accontentano mai di chiunque sono capaci di andare avanti senza paura e affrontare le avversità.

L’autore William Somerset Maugham diceva che: “Una cosa strana della vita è che se si rifiuta tutto tranne il meglio, spesso è proprio il meglio che si ottiene: se non si vuol saperne di accontentarsi, in un modo o nell’altro si finisce per avere ciò che si desidera”.

Insomma, grazie al pensiero di grandi autori ed esperti contemporanei emerge quanto sia crudele e di poco affetto per voi stessi accontentarvi di chiunque. Accontentarsi in una relazione significa pensare di non poter meritare di meglio, di non poter aspirare al meglio, meglio in questo caso riguarda quella qualità dell’amore che difficilmente lo si ritrova dentro un rapporto pensato ed elaborato sulla base della convenienza.

Serena Di Sisto

Condividi
Scritto da
Serena Di Sisto

Post recenti

La differenza fra un narcisista e un borderline in amore

La differenza fra un narcisista e un borderline in amore c'è e attraverso uno sguardo…

2 giorni ago

‘Il pazzo, l’amante e il poeta non sono composti che di fantasia’. E’ così?

'Il pazzo, l’amante e il poeta non sono composti che di fantasia', diceva William Shakespeare…

3 giorni ago

Saper ascoltare è la chiave per la salvezza di ogni rapporto?

Saper ascoltare è la chiave per la salvezza di ogni rapporto? Quando parliamo di relazioni…

5 giorni ago

Relazioni amorose. Si può non soffrire?

Relazioni amorose. Si può non soffrire? Esiste una situazione in cui non si soffre per…

1 settimana ago

Noi scegliamo il partner in base a ciò che cerchiamo al nostro interno

Noi scegliamo il partner in base a ciò che cerchiamo al nostro interno. Lo psicologo…

1 settimana ago

Strategia efficace per fargli sentire la tua mancanza

Non vuoi perdere la persona amata ma ci sono dei problemi? Esiste, secondo gli esperti,…

2 settimane ago