Riscaldamento in casa, come risparmiare sulla bolletta

La stagione invernale è ormai arrivata, il freddo in casa comincia a farsi sentire e allora accendere il riscaldamento diventa l’unica strada possibile. Peccato per il costo della bolletta, che sale vertiginosamente in questi periodi. Ma come fare per avere un pò di tepore in casa senza spendere troppo?

Ecco svelati alcuni trucchi per risparmiare. Per prima cosa, ricordiamo tutti che è bene fare il controllo degli impianti durante i mesi che precedono il freddo, e ai primi freddi monitorare bene la temperatura degli ambienti per capire dove e come è necessario agire in casa. Questo, va fatto perché avere una temperatura troppo elevata in alcune stanze può nuocere alla salute oltre che al portafoglio. Infatti, la normativa consente una temperatura fino a 22 gradi, tuttavia, i 19 gradi sono più che sufficienti a garantire il comfort necessario. Se ci sono bimbi in casa allora è bene alzare un pò di più la temperatura ma senza mai esagerare.

Importante anche le ore di accensione. E’ bene tenere l’impianto in funzione solo durante quelle più fredde della giornata e solo quando si è in casa. E’ bene fare anche un controllo di tutti gli infissi e delle prese d’aria e vedere se c’è qualcosa da sistemare per evitare che il freddo penetri nonostante i caloriferi accesi.

Eliminare tende troppo pesanti o che coprono la struttura dei caloriferi è necessario, questo perché il tessuto non permette una buona distribuzione del calore emanato dai caloriferi.

Attenzione soprattutto alle valvole, sono davvero una buona tattica per risparmiare sulla bolletta. Infatti è emerso che facciano risparmiare anche il 20% dei consumi. Queste apparecchiature, obbligatorie da tenere in casa già dallo scorso anno,  installate sui termosifoni, servono proprio a regolare il flusso dell’acqua calda nei termosifoni, consentendo così di non superare la temperatura impostata per il riscaldamento degli ambienti.

Riscaldamento in casa, come risparmiare sulla bolletta

Coprirsi è sempre una buona soluzione. Infatti è bene utilizzare coperte calde e tappeti per cercare di mantenere il calore anche a terra.  Quando c’è qualche ora di sole al mattino il consiglio è di aprire le finestre per fare cambiare l’aria e approfittare per far entrare del calore naturale nelle stanze.

Author: SDS

Share This Post On