Seleziona una pagina

Finalmente è realtà il Reddito di Cittadinanza. A breve, infatti, ci saranno anche i primi pagamenti per i beneficiari del servizio salva famiglie.

L’Inps dovrà trasmettere alle Poste Italiane l’ordine delle note di accredito per i beneficiari del reddito di cittadinanza entro il 15 aprile 2019.

Al momento sono stati calcolati circa 800 mila beneficiari del servizio. Questo significa che le Poste avranno davvero poco tempo per far tutto il tempo.

Da ricordare che oggi è uscito anche il testo definitivo in materia di reddito di cittadinanza in Gazzetta ufficiale.

“Il decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni, è stato convertito in legge con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge”.

Reddito di cittadinanza. Quando e chi potrà richiederlo?

Si tratta solo di quei lavori che però non sia economicamente “congrui”, ovvero con un compenso mensile inferiore del 10% rispetto “alla misura massima del beneficio fruibile dal singolo individuo”.