Quota 100 e pensioni: via 23mila medici tra il 2019 e il 2020

Dopo l’avvio di Quota 100 e Reddito di cittadinanza si spera in un rialzo dell’occupazione. Secondo le ultime stime, pare che saranno molti i lavoratori in età pensionabile che usufruiranno della modalità anticipata pensione Quota 100. Inoltre, sempre secondo le stime, pare che tra il 209 e il 2021 andranno via ben 23mila medici all’interno dei presidi ospedalieri, lasciando posti ad altri lavoratori.

Più opportunità di lavoro anche nel mondo della sanità quindi? Questi i primi calcoli effettuati dal sindacato medici dirigenti Anaao-Assomed. I medici che lascerebbero il Sistema nazionale italiano per pensionamento, sarebbero quindi circa 18mila ed altri 18-20mila maturerebbero i requisiti per la Quota 100.

Oggi medici in sciopero, rinviati 40mila interventi

l segretario nazionale Anaao-Assomed, Carlo Palermo, ha spiegato che nel triennio 2019-2021, “circa 18-20mila medici del Servizio sanitario nazionale maturerebbero i requisiti e potrebbero dunque lasciare l’incarico. E’ però verosimile che non tutti prendano tale decisione e stimiamo in circa il 25%, ovvero circa 4.500 professionisti (1000-1500 l’anno), il numero realistico di medici aventi diritto che potrebbe effettivamente decidere di lasciare il lavoro per effetto della quota 100”.

Secondo l’istituto nazionale della previdenza sono arrivate da Roma 2.936 richieste, da Napoli 1.763 e da Milano 1.338.
Sono poi 16.706 quelle arrivate da chi ha fino a 65 anni. Infine agli over 65 sono arrivate 7.364 domande. Ricordiamo che la pensione quota 100, o somma di età anagrafica e anni di contributi, è prevista dal programma del Governo Conte, così come la nuova possibilità di ritirarsi con 41 anni di contributi. Durante una recente intervista il ministro Salvini ha detto ala stampa riguardo alla Legge Fornero: “la smonteremo pezzo per pezzo, introducendo da subito la quota 100: 41 anni di anzianità contributiva credo siano sufficienti”. Insomma, l’idea del Governo è intervenire sulla previdenza, “smontando la Fornero”, introducendo “subito” la quota 100.

Loading...

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On