Quanto gli amici possono rovinare una relazione?

Quanto gli amici possono rovinare una relazione?

Oggi parliamo di amicizie invadenti, di quei rapporto morbosi che portano, a lungo andare, a dei seri problemi di coppia.

L’intromissione di terzi all’interno di una relazione non è mai una cosa positiva, anzi, a volte può essere una rovina. Le amicizie esterne, possono essere una benedizione o, il più delle volte, una maledizione.

Spesso le amicizie confondono e non riescono a dare i giusti consigli. La verità è che nessuno potrà mai capire i reali problemi che si vengono a creare all’interno di una coppia. Le dinamiche sono particolari e altrettanto lo saranno i partner. Nella vita è bene avere amicizie e continuare a coltivare sani rapporti all’interno di una relazione, tuttavia è bene capire che esiste una linea sottilissima a cui tutti gli esterni devono attenersi.

L’amica del mio compagno:

Non sono molte le donne che apprezzano la presenza di una terza donna, oltre a lei e alla madre, nella vita del proprio uomo. La donna, per natura tende ad essere gelosa delle altre e ad avere un costante senso di rivalità. La rivalità fra donne è qualcosa che non fa bene, soprattutto se c’è un uomo di mezzo. Se il partner aveva già un’amica prima di iniziare la relazione, nessuno potrà costringerlo a chiudere i rapporti, anzi, ben venga la presenza di una donna con cui poter fare squadra, ma solo se questa è ben disposta.

La fidanzata, una volta subentrata, tenderà ad avere delle gelosie nei confronti di un’amica troppo presente o troppo invadente e questo, nuocerà alla relazione. Il problema è che bisognerebbe distinguere amicizia e amore. le due relazioni, possono coesistere insieme, basta che ci sia rispetto da entrambe le parti.

Avere amici del sxo opposto non è sempre un bene, poichè non sempre alla base vi è una vera, pure e disinteressata amicizia.

Gli psicologi confermano che la maggior parte delle relazioni fra generi opposti, prima o poi sfocia in amore, o per lo meno, l’amore giungerà quasi sempre da una delle due parti.

Esiste l’amicizia fra uomo e donna?

 All’interno di un rapporto è difficile definire i legami umani e spesso, gli amici confondono il sentimento o tendono a tramutarlo.

Esistono casi in cui essere stati amici prima di innamorarsi è fondamentale per far andare avanti un rapporto già consolidato nel tempo, però la casistica è molto varia.

L’amicizia fra uomo e donna, quindi, possiamo dire che non esiste. A dimostrarlo anche lo Science.Mic, un nuovo studio dell’Evolutionary Psychology Journal, che ha presentato i risultati di una ricerca condotta in Normandia, in cui è emerso  che uomini e donne, fondamentalmente, si fraintendono: lei interpreta i suoi segnali d’interesse sessuale come amicizia, mentre lui legge i suoi segnali d’amicizia come interesse fisico.

Il mondo, però, si divide in due tipologie di persone: quelle che credono nell’amicizia tra uomo e donna e quelli che invece credono non esista affatto e che alla base, ci sia sempre un legame e una sorta di attrazione che viene spesso nascosta o espressa.

Amico di lei: Come reagiscono gli uomini?

Gli uomini sono molto diversi dalle donne e tendono a fare più squadra, quindi il compagno accetterà di buon grado l’amicizia della sua partner con un altro uomo, a patto che questo gli piaccia. Il fare squadra, il partecipare insieme a degli eventi, l’essere coinvolti a prescindere dalla donna che li unisce, renderà piacevole la relazione sia amicale che amorosa. Ben diversa è la storia se i due tendono ad entrare in conflitto tra loro, allora la guerra sarà fino all’ultimo sangue.

In definitiva, nessuno ne amici, ne parenti e ne amici del genere opposto, anzi, soprattutto del genere opposto, dovrebbero entrare all’interno delle dinamiche della coppia. Le persone esterne possono danneggiare irrimediabilmente un rapporto, sta a colui che si trova nel messo a saper bilanciare le cose.