Consigliati

Quando un partner consuma le nostre energie. Cosa fare?

Quando un partner consuma le nostre energie e non in modo positivo cosa è meglio fare chiudere o cercare soluzioni?

Bisogna dire che ogni relazione avrà sempre i suoi lati positivi e negativi, tuttavia, quando uno dei due partner leva troppe energie all’altro e procura momenti di vero malessere, forse è bene domandarsi cosa c’è che non va.

La personalità del partner che leva le energie:

Chi sono le figure che tendono a levare le energie e a “consumare” il partner? Secondo gli esperti sono da classificarsi in tale gruppo, i narcisisti, le personalità tendenti alla psicopatia, gli egocentrici e tutti coloro che hanno la tendenza a voler screditare il prossimo, anche se questa rappresenta la persona amata.

Quando chiudere?

Ci sono dei momenti in cui bisogna farsi coraggio e dire addio alla persona che non ci fa stare più bene e ci rende infelici. Lasciare andare l’altro è un gesto di rispetto verso di noi e verso i nostri principi.

L’amore va coltivato, giorno per giorno e se questo non accade bisogna trovare il coraggio di lasciare andare per ritrovare la pace. Dire addio, ammettere la sconfitta personale è sempre difficile e lasciare una persona che nella nostra vita è stata importante non è per nulla una passeggiata.

Parola agli esperti:

Tuttavia, secondo gli esperti, sarebbe meglio lasciare andare chi non ha più bisogno di noi. Si tratta di un gesto che serve per crescere e maturare. Anche la sofferenza è sempre pesante da affrontare ma ha un suo scopo e secondo molti, sarebbe fondamentale come tappa da attraversare per raggiungere la piena maturità.

Quando la storia è nociva:

Qualcosa che produce dolore, dolore interno che si ripercuote non solo a livello emotivo ma anche fisico. E’ stato dimostrato che quando una persona soffre per una storia d’amore finita male ne risente anche a livello fisico. Iniziano attacchi di panico, il fegato ne risente e i battiti cardiaci aumentano.

Mancanza di empatia. Perché è distruttiva per la coppia?

Il sistema immunitario si indebolisce e diventa facile ammalarsi, si diventa deboli ed e sposti. Allora la vera cura è togliere il cerotto, il cerotto della sofferenza e accogliere il dolore che viene dopo per rinascere una volta per tutte. È stato dimostrato anche che se un rapporto è in crisi e si vuole ritrovare la serenità è bene capire se è giusto continuare la relazione o terminarla.

Serena Di Sisto

Condividi
Scritto da
Serena Di Sisto

Post recenti

La differenza fra un narcisista e un borderline in amore

La differenza fra un narcisista e un borderline in amore c'è e attraverso uno sguardo…

2 giorni ago

‘Il pazzo, l’amante e il poeta non sono composti che di fantasia’. E’ così?

'Il pazzo, l’amante e il poeta non sono composti che di fantasia', diceva William Shakespeare…

3 giorni ago

Saper ascoltare è la chiave per la salvezza di ogni rapporto?

Saper ascoltare è la chiave per la salvezza di ogni rapporto? Quando parliamo di relazioni…

5 giorni ago

Relazioni amorose. Si può non soffrire?

Relazioni amorose. Si può non soffrire? Esiste una situazione in cui non si soffre per…

1 settimana ago

Noi scegliamo il partner in base a ciò che cerchiamo al nostro interno

Noi scegliamo il partner in base a ciò che cerchiamo al nostro interno. Lo psicologo…

1 settimana ago

Strategia efficace per fargli sentire la tua mancanza

Non vuoi perdere la persona amata ma ci sono dei problemi? Esiste, secondo gli esperti,…

2 settimane ago