Primo Levi: ‘Tutti coloro che dimenticano il loro passato sono condannati a riviverlo’

Primo Levi diceva che il passato torna sempre e in particolare affermava che:”Tutti coloro che dimenticano il loro passato sono condannati a riviverlo”…

In amore, ad esempio, il passato torna sempre a bussare alla porta? Molti, pur non volendo, vedono affiorar ricordi del passato che speravano aver dimenticato. In quel momento, il passato torna a bussare alla porta e riporta la persona a quEI momenti e così la costringe a fare i contri con il passato.

SE ANCORA NON AVETE LETTO UN TESTO DI PRIO LEVI CLICCATE QUI E SCARICATELO

E TU SEI ISCRITTO AD AMAZON PRIME? CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA

Approfitta e provalo per 90 giorni senza costi aggiuntivi. Spedizioni illimitate in 1 giorno su 2 milioni di prodotti e in 2-3 giorni su molti altri milioni, streaming di film e serie TV su PrimeVideo, più di 2 milioni di brani e centinaia di playlist senza pubblicità, ottieni contenuti in-game ogni mese senza costi aggiuntivi e molto altro…

CLICCA QUI E PROVALO 

“Io sulle prime credevo che fosse una ragazza un po’ strana, perché non avevo esperienza e non sapevo che tutte le ragazze sono strane, o per un verso o per un altro, e se una non è strana vuol dire che è ancora più strana delle altre, appunto perché è fuori quota, non so se mi spiego”…

Nota sull’autore:

Primo Michele Levi nacque a Torino il 31 luglio del 1919 e morì sempre a Torino l’11 aprile del 1987. Michele Primo Levi è stato uno scrittore, partigiano e chimico italiano, autore di racconti, memorie, poesie, saggi e romanzi.

Partigiano antifascista, il 13 dicembre 1943 venne arrestato dai fascisti in Valle d’Aosta, venendo prima mandato in un campo di raccolta a Fossoli e, nel febbraio dell’anno successivo, deportato nel campo di concentramento di Auschwitz in quanto ebreo…Per saperne di più continua a leggere qui

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On