Seleziona una pagina

Perché ti scelgo, ti amo, ma poi alla fine ti lascio?

E’ davvero complesso riuscire a comprendere le dinamiche relazionali, soprattutto quando una persona che sceglie un partner, poi alla fine decide di lasciarlo.

Cosa induce una persona a lasciare un partner che aveva scelto per primo?

Secondo gli esperti, dietro questo concetto si nasconde un pensiero psicologico ben preciso e egoistico. Quando una persona cerca di instaurare una relazione, è perché è alla ricerca di qualcosa che lo completi, che manca. Chi decide di provarci, sta solamente cercando di appropriarsi di qualcosa che ha perduto.

“Il desiderio, ciò che provo per quella persona, è qualcosa di mio, che avevo perso e che grazie a questa persona ho ritrovato”. Quando però si guadagna quello che si provava e si cercava nell’altra persona, ormai c’è e non serve più quella persona per raggiungere ciò che ho ritrovato, ed è per questo che si decide poi di chiudere.

Secondo gli psicologi di coppia, chi agisce in questa maniera, generalmente, è perché è alla ricerca di qualcosa che ha perso e che rivede nel partner ideale che decide di frequentare.

Quanto fa male essere lasciati?

Essere lasciati, soprattutto quando chi lascia è colui che in qualche modo ha usato la storia per stare bene, produce sempre un evento traumatico.

Un vero e proprio lutto che la persona abbandonata si troverà a dover affrontare, sentendosi addirittura usata. Nello specifico, secondo gli esperti, il dispiacere causato dalla fine di un rapporto di amore importante, è vissuto come un vero e proprio trauma.

SE STAI CERCANDO DI USCIRE DALLA FINE DI UNA RELAZIONE CLICCA QUI E LEGGI: “L’arte di dimenticare. Amalo come sai fare tu, dimenticalo come farebbe lui”

CLICCA QUI E SCARICA IL TUO FORMATO IDEALE

“Quando una persona viene lasciata, tanto più se di punto in bianco, le ambasce del cuore possono travolgerla e spingerla a entrare nel tortuoso tunnel delle supposizioni, delle attese spasmodiche – più o meno sensate – di un segnale, magari nella speranza che non sia proprio l’ultimo e che lui ritorni.

Ma così non va. C’è una cosa che le donne dovrebbero imparare dagli altri, e cioè l’arte di dimenticare. Esiste qualcuno che, mentre siamo lì a singhiozzare per un torto d’amore, ci dice che un giorno rideremo di quella stessa cosa che oggi ci fa piangere?”…

Il trauma fisico e psicologico della persona “usata”:

La sofferenza amorosa coinvolge anche il fisico provocando una serie di sensazioni tipiche, che vanno appunto dal mal di stomaco alla difficoltà a dormire, alle crisi di ansia. 

Secondo gli psicologi, oltre ad un calo mentale e della felicità si ha anche un vero e proprio indebolimento del sistema immunitario. Chi viene lasciato dal partner, si sente usato, ferito e abbandonato e difficilmente supererà il trauma in poco tempo e senza rancori.

Il rancore è qualcosa che permane, soprattutto se la persona ammette di aver usato la relazione per riappropriarsi di un senso di appagamento personale.

Perché le relazioni falliscono?

Le relazioni nascono senza un determinato motivo e finiscono senza una ragione ben precisa. Non c’è una motivazione logica perché questo accade e anche quando sembra esserci una ragione, in realtà la mente agisce senza un motivo logico. L’amore, quando arriva, lo fa senza logiche, senza aver deciso e se ne va allo stesso modo.

I veri motivi per cui gli uomini lasciano le proprie donne
I veri motivi per cui gli uomini lasciano le proprie donne

Le persone devono solo accettare questo e cercare di coltivare tutti i sentimenti che al momento accadono. Il consiglio è quello di agire sempre e comunque nella più totale sincerità possibile e questo per evitare di soffrire o far soffrire troppo.