Per un uomo innamorarsi è molto difficile...

Per un uomo innamorarsi è molto difficile ma quando accade, nessuno potrà ostacolarlo.

Con questa frase, Osho voleva farci riflettere su come sia difficile ma allo stesso tempo intenso, l’amore per un uomo rispetto ad una donna.

Spesso le donne si lamentano perché il proprio partner fa fatica a dimostrare amore, o peggio ancora, non lo prova affatto. Il fatto è che, il cervello dell’uomo e quello della donna, sono fatti in modo completamente diverso. Altrettanto diverso sarà il modo di agire e di provare emozioni. Uomini e donne, non amano allo stesso modo e questo è confermato, non solo dagli stereotipi comuni, ma anche dalla scienza, che spiega come sia più difficile ma anche più intenso, innamorarsi per un uomo.

E’ vero, l’uomo fa fatica a provare sentimenti forti rispetto alla donna ma non è vero che, questo si a immune all’amore, solo che prova più difficoltà a farlo emergere.

Le righe del pensiero di Osho:

“Quando un uomo s’innamora, il suo amore è molto profondo, molto più profondo di quello di una donna, perché la sua parte inconscia non viene mai utilizzata . L’amore di un uomo è molto profondo, molto più profondo di quello di una donna, perché per la donna amare è normale, è il suo modo di essere, è amorevole. Ma per un uomo innamorarsi è molto difficile. Non è la normalità e succede raramente. Ma quando succede. Il suo amore è così profondo che nessuna donna può competere con lui”… Chandra Mohan Jain (Osho)

Come fare a capire se un uomo ama davvero?

E’ difficile capire se un uomo ami davvero, ma questo equivale anche per le donne, che non sono immuni alle pratiche di finzione, anzi.

Quando un uomo ama davvero, però, non ci sarà nulla e nessuno ad indurlo in tentazione. Ma come fare a capire se è amore?

Amare senza diventare dipendenti. Come si fa?
Amare senza diventare dipendenti. Come si fa?

Quando un uomo ama davvero, però fa di tutto perché la propria partner non abbia paura di nulla, incoraggiandola a fare cose nuove, non avendo paura di perderla. Chi ama, rende forte l’altro, chi ama incita e diventa un pilastro per l’altro, si tratta di una persona dove trovare calore ma che dia anche forza e risolutezza. Chi crede in te ti aiuta a stimarti.

Un uomo che ama molto la propria donna la accompagna anche nella sua vita lavorativa e la aiuta a crescere professionalmente. Amare significa anche volere il meglio per l’altro, qualsiasi cosa accada e questo, anche se sembra assurdo, l’uomo lo comprende ma a patti che sia davvero innamorato.

Amore e futuro:

Solo un uomo è davvero innamorato, progetta un futuro con un’altra persona e non avrà paura di farlo. Un uomo innamorato vede il suo percorso con la partner e non più solo e circondato da donne “comuni”.. Eì difficile che un uomo decida di pensare seriamente al futuro ma se lo fa, allora è vero amore. Il futuro è qualcosa che aiuta a capire cosa si vuole davvero, dove si vuole arrivare, come arrivarci ma soprattutto con chi.

Un uomo innamorato non umilia la propria donna: 

Chi ama davvero, non umilia e non umilierà mai la partner, soprattutto in presenza di altri. Chi ama mette su un piedistallo il proprio partner. Molti uomini, spesso, si dimenticano questa cosa, soprattutto quelli narcisisti e con una forte arroganza e presunzione. Chi ama non fa questo.

Da ribadire che riconoscere il vero amore è una delle questioni essenziali per la serenità personale e di coppia. Non è facile capire chi amare, si tratta di un sentimento complesso e molto spesso le coppie che si dividono faticano a capire questo. Capire cos’è l’amore non è per nulla facile e spesso, molte persone non sanno se continuare o chiudere una relazione, proprio per questo motivo.

Chi era Osho?

Osho nato a Kuchwad l’11 dicembre 1931 e morto a Pune il 19 gennaio 1990, è stato un mistico e maestro spirituale indiano, che acquisì seguito internazionale. Osho era un professore di filosofia che abbandonò la carriera accademica per girare il mondo come maestro spirituale.

Le sue posizioni anticonformiste suscitarono scalpore e reazioni controverse. Affermò di aver vissuto, ventunenne, l’esperienza mistica dell’illuminazione.

Iniziò a viaggiare per l’India, a tenere discorsi e a condurre campi di meditazione. Negli anni settanta creò un ashram, a Pune, che arrivò a ricevere trentamila visitatori l’anno…Per saperne di più continua a leggere qui