Pensioni, torna il contributo di solidarietà. Di cosa si tratta?

Con le nuove norme del Governo Conte anche le pensioni subiranno notevoli cambiamenti. Pare che tornerà anche la pensione di solidarietà.

Ma di cosa si tratta? Dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge n. 201/2011, le pensioni i cui importi complessivamente superino 90mila euro lordi annui, sono assoggettate ad un contributo di perequazione pari: al 5% per la parte compresa fra i 90mila euro ed i 150mila euro; al 10% per la parte compresa tra i 150mila euro ed i 200mila euro; al 15% per la parte eccedente i 200mila euro.

Dal 1° gennaio 2012 e fino al 31 dicembre 2017 è stato istituito un contributo di solidarietà a carico dei pensionati delle gestioni previdenziali confluite nel Fondo pensioni lavoratori dipendenti e del Fondo di previdenza per il personale di volo dipendente da aziende di navigazione aerea. La misura del contributo è fissata in rapporto al periodo di iscrizione antecedente l’armonizzazione conseguente alla legge 335/1995 e alla quota di pensione calcolata in base ai parametri più favorevoli rispetto al regime dell’assicurazione generale obbligatoria. Sono escluse dal contributo le pensioni di importo pari o inferiore a cinque volte il trattamento minimo, le pensioni e gli assegni di invalidità e le pensioni di inabilità.

Per le pensioni a carico del Fondo di previdenza per il personale di volo dipendente da aziende di navigazione aerea l’imponibile di riferimento è al lordo della quota di pensione capitalizzata al momento del pensionamento. Anche per il nuovo anno pare chi si preveda un bis di questa cosa per tutte le pensioni più alte.

Ape sociale e pensione per lavoratori precoci. Ancora pochi giorni per le domande

Secondo le ultime notizie, questa nuova versione del taglio delle pensioni d’oro ideata dai grillini dovrebbe arrivare come emendamento alla manovra, visto che l’impianto della norma va definito nel dettaglio e studiato per evitare, come fu il caso del contributo voluto dal governo Monti, di incappare nell’illegittimità costituzionale.

Fonte Inps

Author: SDS

Share This Post On