Pedro Salinas diceva che l’amore vero non muore mai tranne se uno dei due smette di crederci, se mette di sognarlo. Nella sua frase si legge: ‘Muore solo un amore che smette di essere sognato’…

Se due persone smettono di crederci, allora svanisce anche la scintilla dell’amore. Un rapporto amoroso merita di essere curato e riscaldato ogni singolo giorno. Solo le persone che credono nella magia dei sentimenti sono coloro che poi raccoglieranno i frutti un domani.

L’amore è fatto di tanti stadi e purtroppo non tutti  riescono a superarli tutti. Amare richiede pazienza, tempo e voglia di sognare in due. Affinchè un rapporto funzioni ciecherei bisogno che entrambi guardino nella stessa direzione.

Pedro Salinas y Serrano nato a Madrid il 27 novembre 1891 è morto poi a Boston nel 4 dicembre del 1951. Nel corso della sua vita è stato un poeta spagnolo appartenente alla generazione del 1927, molto amato e seguito anche fuori dai suoi confini territoriali.

Amato in tutto il mondo, diffonde la sua poesia e il suo pensiero, pensiero che ancora oggi è di grande attualità per le menti più giovani che si affacciano al mondo delle relazioni sentimentali.

Le frasi e poesie più belle di Pedro Salinas
Annunci

Pedro Salinas (Madrid, 27 novembre 1891 – Boston, 4 dicembre 1951) è considerato uno dei più importanti poeti spagnoli del Novecento.

Nel 1933 Pedro Salinas pubblica “La voce a te dovuta”, una raccolta di settanta poesie dedicate alla stessa donna. “La voce a te dovuta” è considerato uno dei canzonieri amorosi più belli di tutti i tempi.

A proposito della poesia Pedro Salinas scrive: “La poesia è un’avventura verso l’assoluto. Si può arrivare più o meno vicino; si può fare più o meno strada, ecco tutto. Bisogna lasciar correre l’avventura, con tutta la bellezza del rischio, della probabilità, del gioco”.

Presento una raccolta delle frasi e poesie più belle di Pedro Salinas. Tra i temi correlati si veda Le più belle poesie di Federico García Lorca e Le più belle frasi e citazioni di Pablo Neruda.

“Non ho bisogno di tempo per sapere come sei: conoscersi è luce improvvisa. Muore solo un amore che smette di essere sognato. Paura. Di te. Amarti è il rischio più alto. Non respingere i sogni perché sono sogni. Tutti i sogni possono essere realtà, se il sogno non finisce. Al di là di te ti cerco”…

Pedro Salinas

Tra il 1914 ed il 1917 insegnò alla Sorbona di Parigi come lettore di spagnolo. In quel periodo si appassionò agli scritti di Marcel Proust traducendo il testo “Alla ricerca del tempo perduto” (En busca del tiempo perdido) che verrà pubblicato nel 1922 in due volumi.

Nel 1915 conobbe una giovane alicantina che resideva a Tangeri, Margarita Bonmatí, che sposò in quello stesso anno… Per saperne di più clicca qui