Pavese: ‘La strategia amorosa si sa adoperare solo quando non si è innamorati’

In amore bisogna imparare a capire che non esistono strategie e non esistono macchinazioni. Chi ama lo fa senza interesse, senza pretese. Lo scrittore Cesare Pavese disse che in amore:  “La strategia amorosa si sa adoperare solo quando non si è innamorati”…

L’amore è un sentimento che non va strumentalizzato. Chi riceve amore e dà amore senza pretese è fortunato. Provare a legare a sé una persona che è innamorata con l’inganno, facendo strani pensieri e mettendo in scena finti trabocchetti per legarlo a sé, non è davvero innamorato e non merita l’amore sincero di nessuno.

Quando ci si innamora bisogna correre il rischio ed evitare a tutti i costi di far andare le cose come si crede per paura di sbagliare o di essere feriti, o peggio ancora, di rimanere soli. Le persone che hanno paura mettono in atto strani pensieri strategici e così finiscono per perdere il senso dell’amore stesso.

“Un uomo con una tranquilla vita interiore, semplicemente non possiede una vita interiore.”

Ricordiamo, che lo scrittore Cesare Pavese, nacque a Santo Stefano Belbo il 9 settembre del 1908 e morì a Torino il 27 agosto del 1950.  Pavese è conosciuto tutt’ora per essere stato un grande scrittore, poeta, traduttore e critico letterario italiano.

Ad oggi, viene considerato uno dei maggiori intellettuali italiani del XX secolo. Nei suoi testi si può intravedere l’anima e il pensiero critico e sincero dell’autore.

“Il talento femminile è un talento innato, una disposizione originaria, un assoluto virtuosismo a conferire al finito un senso. La donna concilia l’uomo e se stessa col mondo, è in armonia con l’esistenza in una misura che l’uomo non conosce. Poichè la donna spiega la finitezza, essa è la vita profonda dell’uomo: una vita tranquilla e nascosta,…”

Pavese 'Tu sarai amato, il giorno in cui potrai mostrare la tua debolezza'

Nel 1926, conseguita la maturità liceale, inviò alla rivista “Ricerca di poesia” alcune liriche, che furono però respinte. Si iscrisse intanto alla Facoltà di lettere dell’Università di Torino e continuò a scrivere e a studiare con grande fervore l’inglese, appassionandosi alla lettura di Sherwood Anderson…Per saperne di più continua a leggere qui

Loading...

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On