Oggi i funerali delle vittime del ponte Morandi a Genova. Immagini strazianti

Si sono appena svolti i funerali delle vittime del crollo del ponte Morandi a Genova. La tragedia è avvenuta il 14 agosto, giorno prima di Ferragosto, lasciando l’Italia e il mondo intero straziati dal dolore.

40 il numero delle vittime accertate. Uno ancora disperso e tanti i feriti in codice rosso. Non tutti i parenti delle vittime però hanno deciso di celebrare oggi i funerali di Stato. Molti hanno preferito farlo in privato e tenere per se un dolore che non trova parole. Il cardinale, intanto durante lʼomelia ha detto a tutti i presenti: “Doveroso fare giustizia, ma la tragedia non sarà cancellata”. Mattarella: “Tragedia inaccettabile, ora accertamento rigoroso delle responsabilità”.

Presente alla cerimonia, l’immancabile figura del presidente della Repubblica Sergio Mattarella con alcuni parlamentari del Pd che invece sono stati fischiati, mentre molti applausi si sono levati per i rappresentanti del governo Di Maio, Salvini e Toninelli. Alle esequie erano presenti anche i vertici di Autostrade, vertici oggi in contrasto con il Governo. Al momento in cui è iniziata la celebrazione dei funerali, nel padiglione della Fiera del capoluogo ligure, le campane di tutte le chiese di Genova hanno suonato a morto.

Oggi i funerali delle vittime del ponte Morandi a Genova. Immagini strazianti

Significativo anche il discorso al pubblico di Mattarella: “Momenti di dolore condiviso, tragedia inaccettabile” – A margine delle esequie solenni, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affermato: “Sono momenti di dolore condiviso da tutta l’Italia, che è unita in questo stato d’animo e le parole vanno spese in questa direzione perché un Paese unito rende anche più forte ed efficace la severità dell’accertamento delle responsabilità, che vanno perseguite con rigore”. Il capo dello Stato ha definito questa tragedia “inaccettabile. E’ una tragedia che ha coinvolto tanti, che ha interessato tutto il nostro Paese. Genova è stata colpita. Tutti i genovesi e tutti coloro che si sono recati a Genova in questi anni sono passati su quel ponte, anch’io l’ho percorso tante volte, anche di recente”.

Author: SDS

Share This Post On