“Non ti ho amato per noia, o per solitudine, ma perché ti desideravo”.  Scrive così Alessandro Baricco in uno dei suoi testi. Questa frase oggi ci invita a riflettere sul perché molte volte le persone sembrano amare per solitudine o per noia o peggio ancora, per paura di rimanere sole. 

L’amore è qualcosa che arriva in maniera inaspettata, qualcosa di cui non si può più fare a meno. Amare significa non voler stare senza l’altro. Chi ama per no stare in solitudine o per noia, o per paura di rimanere solo, non ama davvero forse. sono volte le persone che oggi, per paura dell’incertezza, cercano una relazione tranquilla ma senza amore.

Oggi vi consigliamo il libro di un autore dei nostri tempi, che ha saputo emergere per la grandezza delle sue riflessioni. SE ANCORA NON HAI LETTO UNO DEI SUOI LIBRI CLICCA QUI E SCARICA QUESTO TESTO

CLICCA QUI

baricco

“Oceano mare” racconta del naufragio di una fregata della marina francese, molto tempo fa, in un oceano. Gli uomini a bordo cercheranno di salvarsi su una zattera. Sul mare si incontreranno le vicende di strani personaggi. Come il professore Bartleboom che cerca di stabilire dove finisce il mare, o il pittore Plasson che dipinge solo con acqua marina, e tanti altri individui in cerca di sé, sospesi sul bordo dell’oceano, col destino segnato dal mare”…

amore, amato

“Non ti ho amato per noia, o per solitudine, o per capriccio. Ti ho amato perché il desiderio di te era più forte di qualsiasi felicità. E lo sapevo che poi la vita non è abbastanza grande per tenere insieme tutto quello che riesce a immaginarsi il desiderio. Ma non ho cercato di fermarmi, né di fermarti. Sapevo che prima o poi l’avrebbe fatto lei. E lo ha fatto. È scoppiata tutto d’un colpo”.

Tratto dal libro: “Oceano mare” di Alessandro Baricco.

Ma chi è Baricco:

Alessandro Baricco, nato a Torino il 25 gennaio 1958, è uno scrittore, drammaturgo, sceneggiatore, autore televisivo, critico musicale, conduttore televisivo e conduttore radiofonico italiano, vincitore del Premio Viareggio nel 1993. Alla produzione letteraria Baricco affianca quella di autore teatrale. Del 1996 è il suo primo testo Davila Roa…Per saperne di più clicca qui