Costume/Tempo libero

Non fidatevi della fase dell’innamoramento. E’ momentanea

Molti, se non tutti, almeno una volta nella vita si sono fatti trasportare dalla fase dell’innamoramento.

Un periodo di vero shock per il cuore e per la mente.

E’ quasi simile al colpo di fulmine ma le sue conseguenze non sempre portano ad un lieto fine. Vediamo come mai è meglio non riservare troppe speranze in una persona durante la fase dell’innamoramento.

Molti studiosi esperti di relazione di coppia si sono soffermati più volte sull’analisi di una persona, cercando di capire cosa avviene al cervello durante la fase dell’innamoramento.

Secondo le indagini si tratta di un periodo breve che dura circa 6-9 mesi, in cui avviene una fusione totale con il partner ed è caratterizzata dall’attrazione irresistibile e quasi indistruttibile. Durante questa fase il partner appare irresistibile, amabile e unico agli occhi di chi sta subendo questa fase. E’ quasi come essere sotto l’effetto di una droga per gli esperti.

Dallo stato di alterazione all’innamoramento:

In altre parole, si tende vivere in uno stato alterato di coscienza, di eccitazione costante del corteggiamento dettati dagli alti livelli di alcuni neurotrasmettitori, come la dopamina, ma anche di testosterone e feromoni, in un mix di passioni e istinti che alterano le normali funzioni cognitive del cervello.

Secondo gli studi più recenti il processo di innamoramento impiegherebbe dai 90 secondi ai 4 minuti ad attivarsi. Dopo lo scatto inizierebbero le reazioni involontarie e i movimenti inconsapevoli quali la dilatazione delle pupille, il battito di ciglia più rapido.

IL LEGAME:

Questa fase è molto importante per la formazione di un legame o può essere solo la breve parentesi di un bel periodo passato con un’altra persona.

Infatti, molto, anzi quasi sempre questa fase con l’esaurirsi cancella anche i sentimenti e la storia piano piano si sgretola, questo perché la fase dell’innamoramento non è vero amore a volte e questo porta poi delusione nella coppia per una fine improvvisa della relazione a metà del suo percorso di conoscenza.

Spesso ci si trova davanti una persona fredda e non adatta e tutte le convinzioni tendono a crollare. Il trauma sta proprio nella conseguenza di affrontare nel mondo reale qualcosa che fino a quel momento apparteneva solo al mondo delle idee e non a quello reale.

Al mondo dell’attrazione, dell’euforia e non dell’amore puro e sincero. Certo, non è facile da capire quando una cosa è pura o artefatta e il consiglio è di vivere tutto con felicità ma anche con un pò di freno e calma senza farsi prendere dall’emozione forte del momento.

autore

Condividi
Scritto da
autore

Post recenti

La società ci vuole a tutti i costi in coppia?

La società ci vuole a tutti i costi in coppia? Decidiamo di avere una relazione…

4 mesi ago

Per le donne forti è più difficile trovare l’amore?

Per le donne forti è più difficile trovare l'amore? Stereotipi a parte, perché alcune donne…

4 mesi ago

Perché spesso ci innamoriamo di chi non possiamo avere?

Perché spesso ci innamoriamo di chi non possiamo avere? Non esistono amori impossibili nella vita…

5 mesi ago

Uomini e donne sono fatti per stare insieme?

Uomini e donne sono fatti per stare insieme? Una delle domande più difficili a cui…

5 mesi ago

Partner evitante. Perché non dimostra il suo amore?

Partner evitante. Perché non dimostra il suo amore? Oggi parliamo della figura del partner evitante.…

5 mesi ago

L’importanza di essere un buon ex partner

L'importanza di essere un buon ex partner nella vita delle persone con cui si è…

5 mesi ago