Navigator. Di Maio: ‘ecco i requisiti per accedere alla selezione’

Dal 6 marzo fino alla fine del mese corrente sarà possibile presentare domanda per l’ottenimento del Reddito di Cittadinanza, la misura a favore del reinserimento lavorativo. Importante però in questa attività anche la figura del tutor, navigator, colui che si occuperà di traghettare l’assistito dal reddito alla formazione, fino all’ottenimento di un contratto di lavoro.

Ma come si diventa navigator e quanti saranno i prescelti per questo lavoro? Secondo le ultime notizie, la selezione sarà per 6.000 ‘navigator. Ad occuparsi della selezione del personale l’Anpal Servizi, che nei giorni scorsi ha pubblicato sul suo sito anche il bando per chi dovrà gestire la selezione, selezione appunto che avverrà attraverso un test, con una prova scritta, prevista per una platea di circa 60mila candidati.

Il reclutamento pare avverrà nella capitale, tuttavia al momento dal Governo ancora nessuna novità. Una cosa però è trapelata negli ultimi giorni, una notizia che farà felici i futuri prescelti. I navigator, infatti avranno diritto ad un contratto di collaborazione con un reddito lordo di 30.000 euro l’anno.

Pare che saranno ammessi solo i laureati magistrali in economia, giurisprudenza e scienze della formazione primaria. Ancora nessuno certezza per le altre lauree al momento.

Per la selezione della prova è previsto un meccanismo di limitazione che si basa sul punteggio della laurea. Infatti verranno ammessi al test solo quelli con una votazione più alta. Si partirà dai 110 e lode, per poi scendere fino a completare i ranghi.

Loading...

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On