L'importanza di essere un buon ex partner

L’importanza di essere un buon ex partner nella vita delle persone con cui si è avuti una storia è un gesto importante da compiere per se stessi, per l’altro e per le relazioni future.

Non sempre tutte le relazioni amorose finiscono con l’aver un lieti fine e quando questo accade, è bene cercare di capire le dinamiche ed evitare di colpevolizzarsi troppo.

Quando una storia d’amore finisce è sempre un fallimento per entrambi e anche se uno dei due cerca di non mostrarlo, è così.

Lo psicologo e studioso James Hillman diceva sempre che siamo noi la causa degli insuccessi delle nostre relazioni, anche se non tutti la pensano così, soprattutto quelli che hanno decido di rompere a seguito di un veneto traumatico come un tradimento.

“le relazioni di oggi falliscono non perché abbiamo smesso di amarci, ma perché abbiamo smesso di crederci, di sognare, di sperare che qualcosa possa davvero funzionare nella nostra vita. Siamo noi la causa della fine delle nostre relazioni e siamo noi la causa della nostra infelicità e della nostra solitudine perpetua”. James Hillman

La fine di una relazione:

Essere lasciati o lasciarsi di comune accordo è sempre un evento traumatico, un vero e proprio momento di crisi e perdita, che la persona si troverà a dover affrontare.

Nello specifico, secondo gli esperti, il dispiacere causato dalla fine di un rapporto di amore, è vissuto come un vero e proprio trauma, un trauma che però la mente sa gestire e superare. Non tutti sanno che la mente umana è progettata per poter superare le difficoltà e i traumi, come la fine di una storia o la perdita di una persona.

La sofferenza amorosa, infatti, coinvolge anche il fisico causando una serie di sensazioni tipiche, che vanno dal mal di stomaco alla difficoltà a dormire, alle crisi di ansia. 

Secondo gli psicologi, oltre ad un calo mentale e della felicità si ha anche un vero e proprio indebolimento del sistema immunitario. E’ stato dimostrato, che le aree del cervello che si accendono in risposta al dolore dell’abbandono, al dolore dell’esser lasciati, sono le stesse accese da un dolore fisico come una scottatura.

Si cambia dopo la fine di una relazione difficile?
Si cambia dopo la fine di una relazione difficile?

Le persone che chiudono in maniera sofferente una relazione, devono affrontare una serie di stati d’animo che vanno dalla paura, all’odio, al risentimento, al timore. Un cocktail di emozioni forti che talvolta mettono a dura prova anche il nostro sistema immunitario.

L’astio nei confronti dell’ex:

Capita spesso, anzi quasi sempre, che si provi un vero e proprio senso di fastidio nel rivedere un ex o il semplice fatto di sentir parlare di lui o di lei. Quando una storia finisce, si tende a colpevolizzare l’altro e ad avere un senso di rabbia nei suoi confronti. Il fatto di aver maturato una rabbia nei confronti dell’ex, però non aiuta, anzi.

Quando si ha una forte rabbia nei confronti del proprio ex si rischia di non riuscire a guardare oltre. Chi ha un forte risentimento nei confronti del proprio ex, rischia di non avere una vita serena e stabile e con molta probabilità, avrà difficolta a fare nuove conoscenze.

Ecco cosa non bisognerebbe mai fare per essere un buon ex:

1. Non screditare l’altro:

Quando una storia giunge al termine, bisognerebbe evitare di screditare l’altro. Il fatto di parlare male di una persona con cui si è diviso tanto, potrebbe mettere in cattiva luce la vostra persona e la relazione stessa. Non bisognerebbe mai parlare male di una persona con cui si è condiviso un pezzo di vita. L’altro potrebbe venire a conoscenza di tali voci e potrebbe iniziare a covare una rabbia o un risentimento che non porterebbe a nulla di buono.

2. Non diffondere foto o fatti privati dell’ex:

Solo perché le cose non sono andate come previsto, questo non significa che siate legittimati a parlare dei fatti privi dell’ex. Quando due persone si innamorano, tendono a condividere tutto, compresi i segreti e non è giusto poi decidere di renderli pubblici solo perché il cuore soffre.

3. Mantenere un buon ricordo e trarne vantaggio:

Bisognerebbe sempre trarre un vantaggio da ciò che accade e da ciò che finisce. Il fatto di poter pensare di custodire un buon ricordo di una relazione passata è un bene per se stessi e per le relazioni future.

Anche i prossimi partner, potrebbero aver paura ad iniziare qualcosa con una persona rancorosa e rabbiosa nei confronti del proprio ex. In alcuni casi dimenticare e andare avanti è essenziali e con la rabbia e il risentimento non si potrà mai voltare pagina.