Le posizioni che rivelano come sta la coppia. Attenzione a come dormite perché rivela molto di voi e dei vostri sentimenti. Il modo in cui dormite rivela tutto, anche il vostro grado di amore verso il partner.

Negli anni sono stati molti gli studiosi che hanno cercato di studiare le persone e le coppie durante le ore notturne per capire meglio il loro grado di amore e di affinità.

Questo problema se lo è posto anche una sociologa americana Evany Thomas che, in uno dei sui esperimenti, ha deciso di analizzare le più comuni posizioni durane le ore del sonno che ha poi riportato nel libro The Secret Language Of Sleep. Le 39 posizioni del sonno, che infatti, rivelano bene lo stato emotivo e il grado di affinità di una coppia dal modo in cui dorme. Molto tempo addietro, però, anche lo psicoanalista Samuel Dunkell in Le posizioni del sonno (Sonzogno, 1978) aveva affrontato approfonditamente questi aspetti caratteriali espressi inconsciamente.

Questa analisi di coppia durante le ore del sonno è molto importante perché quando dormiamo, in qualche modo, lasciamo cadere le resistenze e le difese, entrando in una dimensione interiore che rivela molto di noi. I nostri movimenti non sono dunque controllati, ma sono spontanei e veri. Il linguaggio del nostro copro inoltre ci dice molto di noi e spesso dobbiamo imparare a leggerci in questo modo o ancora meglio, a leggere il partner.

Il modo in cui dormiamo rivela molto di noi e anche le posizioni che adottiamo.

Anche in coppia le cose funzionano cosi, anzi dalle posizioni utilizzate durante la notte da due amanti, possono emergere anche molti particolari sulla loro vita di coppia. Dalle abitudini e della postura notturna, si può capire anche se una una relazione è stabile oppure no.

Ad avvalorare questa tesi, espressa peraltro da molti psicologi di coppia, anche un recente studio condotto dal professor Richard Wiseman, che ha dimostrato come le posizioni rivelino molto sul rapporto di una coppia e sulla loro stabilità.

Per arrivare a questa conclusione, lo studioso ha utilizzato un campione di persone in coppia molto ampio, somministrando loro dei questionari e chiedendo di indicare la posizione abituale utilizzata durante la notte nella loro quotidianità amorosa.

Dalle analisi del campione analizzato dal dottor Wiseman e dal ciclo di domande somministrato è emerso che circa il 94% delle persone che hanno un contatto mentre dormono con il partner hanno dichiarato di essere molto felici, mentre tra coloro che non si toccano, solo il 68%, dice di essere soddisfatto della relazione amorosa.

In generale, è emerso anche un dato caratteriale interessante che affermerebbe come gli estroversi, in genere, tenderebbero a dormire vicini, mentre i creativi preferirebbero stare ciascuno dalla propria parte.

Secondo i dati, ogni posizione è in grado di rilevare qualcosa sulla relazione della coppia. Questo proprio perché il linguaggio del corpo quando dormiamo svela pensieri inconsci, e dunque rivela il nostro stato d’animo in coppia.

Nello specifico, cerchiamo ora di analizzare e di descrivere le varie posizioni che determinano lo stato di relazione di una coppia. Dalla posizione del cucchiaio, all’abbraccio, all’intreccio degli arti al contatto corporeo all’assenza di unione.