Consigliati

Le 8 personalità secondo la teoria di Carl Gustav Jung

Le 8 personalità secondo la teoria di Carl Gustav Jung possono aiutarci a comprendere le relazioni umani e sociali, anche all’interno delle relazioni di coppia.

Secondo Jung l’uomo deve far caso a tutto nella sua vita poiché la personalità varia al variare delle situazioni. Per Jung, il presente è determinato non solo dal passato, ma anche dal futuro.

Per l’esperto, a partire da 4 funzioni di base dell’uomo, poi derivino due tipologie diverse di carattere: L’introverso e l’estroverso.

Il modo di pensare, sentire, intuire e percepire, sarebbero dunque responsabili della formazione del carattere delle persone. Il modo di ragionare influenza il carattere ad esempio. L’esperto si è soffermato per molto tempo sugli studi psicologici e ha tratto interessanti risultati, che ancora oggi possono farci comprendere al meglio le persone e le relazioni sociali.

A partire da queste due personalità Jung distingue otto tipologie di personalità. Ogni uomo ne ha uno. Si tratta del:

1 il tipo pensiero-estroverso:

Il tipo prova interesse esclusivamente per la realtà all’esterno. Le sue decisioni vengono prese in considerazioni agli effetti che possono avere all’esterno e poi su di se. Le persone estroverse hanno la capacità di adattarsi a qualsiasi ambiente ma provano fatica a sentirsene poi davvero parte. Si tratta di personalità che seguono molto il mondo esterno, provano ad imitare e sono, difatti, molto insicuri ed influenzabili.

“Estroversione significa orientamento della libido verso l’esterno. Chiamo estroverso un rapporto del soggetto con l’oggetto tale che l’interesse soggettivo si muove positivamente verso l’oggetto. Nello stato di estroversione si pensa, si sente e si agisce relativamente all’oggetto, in modo evidente e direttamente percettibile, tanto che l’atteggiamento positivo del soggetto riguardo all’oggetto è fuori di dubbio. In un certo senso, è un atto di trasferimento dell’interesse del soggetto nell’oggetto. Se si tratta di un’estroversione del pensiero, il soggetto si pensa in qualche modo nell’oggetto; se si tratta invece di un’estroversione del sentimento, questo compenetrerà l’oggetto come dall’interno. Nello stato di estroversione il soggetto è fortemente ma non esclusivamente condizionato dall’oggetto. L’estroversione è attiva quando è intenzionale, voluta dal soggetto; passiva, al contrario, quando è l’oggetto che l’ottiene con forza, attirando, suo malgrado, l’interesse del soggetto. L’estroversione abituale produce il tipo estroverso”.

2 tipo sentimentale-estroverso:

Tale tipologia di persona è molto affabile e attento all’altro. Soffre quando vede che il partner non lo segue. Sono abili nella comunicazione e molto persuasivi.

3 tipo intuitivo-estroverso:

E’ un tipo avventuriero, vuole raggiungere a tutti i costi i propri obiettivi e non fa caso alle persone intorno. Non hanno molto cuore il benessere delle persone che hanno intorno e sono considerati egoisti e poco affettivi.

4 tipo sensoriale-estroverso:

Il tipo sensoriale estroverso ha la capacità di capire subito le cose che accadono all’esterno. Sente le emozioni e capta ogni minimo movimento. L’estroverso è un tipo che affascina e cattura tutti nella sua rete grazie ad una buona comunicazione attrattiva.

5 tipo pensiero-introverso:

“Le caratteristiche generali del tipo introverso sono le seguenti: «egli si distingue dall’estroverso perché non si orienta, come quest’ultimo, secondo l’oggetto e il dato oggettivo, ma tiene conto soprattutto dei fattori soggettivi. Mentre l’estroverso si basa sempre di preferenza su ciò che gli viene dall’oggetto, l’introverso si richiama alla costellazione che l’impressione esteriore fa nascere nel soggetto”.

6 tipo sentimentale-introverso:

Tali persone fanno di tutto per passare inosservate e hanno talvolta timore degli altri. Tendono ad aver paura ad esprimersi e a mostrare i propri sentimenti.

7 tipo intuitivo-introverso:

Ha una grande capacità intuitiva ed è molto facile per lui capire le azioni esterne. Tuttavia ha difficoltà ad esprimersi e teme il giudizio altrui.

8 tipo sensoriale-introverso:

Ha difficoltà ad adattarsi con gli altri. Ha paura del giudizio e di essere poco adatto. Si tratta di persone molto tenaci però quando si tratta di raggiungere i vari obiettivi.

Nota sull’autore:

Carl Gustav Jung nacque a Kesswil il 26 luglio del 1875 e morì a Küsnacht il 6 giugno 1del 961. Nel corso della sua esistenza, è stato uno psichiatra, psicoanalista, antropologo, filosofo e accademico svizzero, una delle principali figure intellettuali del pensiero psicologico e psicoanalitico.

Sinteticamente, per Jung l’estroverso è preda dal mondo esterno e l’introverso dal mondo interno. Tale cattura comporta, per un verso, il pericolo di un inserimento nel mondo acritico e passivo, e, per un altro, quello di un progressivo distacco dal mondo.

Serena Di Sisto

Condividi
Scritto da
Serena Di Sisto

Post recenti

Single per scelta o per caso. Perché si ha paura di rimanere soli?

Single per scelta o per caso. Perché si ha paura di rimanere soli? Cosa si…

20 ore ago

Sognare i propri ex. Perché accade spesso?

Sognare i propri ex. Perché accade spesso? Cosa si nasconde dietro al significato dei sogni…

2 giorni ago

Intimità di coppia. Perché spesso si ha paura di chiedere?

Intimità di coppia e richieste "particolari". Perché si ha paura di chiedere? Sono soprattutto le…

4 giorni ago

Fedeltà e coppie, i millennials tradiscono meno. Come mai?

Fedeltà e coppie. I millennials tradiscono meno degli over 40. Da un recente studio, difatti,…

6 giorni ago

La morte di un amore è come la morte di una persona cara

La morte di un amore è come la morte di una persona cara. Una breve…

1 settimana ago

Perché si pensa che il vero amore debba durare per sempre?

Perché si pensa che il vero amore debba durare per sempre? Da sempre ,difatti, si…

1 settimana ago