Seleziona una pagina

Le 10 cause che portano all’infedeltà di cui non si parla.

Molto spesso, alla base di un tradimento vi sono numerose variabili, di cui spesso le persone non solo non parlano ma tendono anche a nascondere. L’infedeltà è qualcosa che non piace a molti ma quando capita

Ma perché si tradisce? Perché uno dei due all’interno di un rapporto sente il bisogno di trasgredire?

Secondo gli esperti ci sarebbero dei segnali, precisamente 10 a cui spesso nessuno fa caso ma che potrebbero essere utili per leggere l’atteggiamento del partner.

Sono quindi 10 le cause che porterebbero a compiere questo atto:

1 Paura del conflitto:

Chi ha paura del conflitto, delle discussioni, dei confronti, secondo la scienza è maggiormente portato al tradimento. Se in una coppia uno dei due nota questo atteggiamento è il caso di approfondire, poichè questo potrebbe portare, in futuro, in caso di crisi, a compiere l’atto del tradimento.

2 Incapacità di affrontare i problemi:

Chi ha una grande difficoltà nell’affrontare i problemi potrebbe avere qualche problema a mantenere rapporti sani e senza tradimenti. Chi ha paura dei problemi non li affronta ma tende a crearne altri o ad evitarli creandosi strade alternative.

3 Delusione:

Chi ha avuto delusioni ma non amorose, piuttosto personali e familiari, potrebbe avere difficoltà ad avere rapporti sereni e duraturi. Il tradimento si presenta così come una valida alternativa alla depressione e ai conflitti.

4 Infedeltà per salvare il rapporto:

A volte si tende ad evadere dal rapporto di coppia per mettersi in discussione e per capire la natura dei propri sentimenti. Per quanto assurdo possa sembrare, alcune persone pensano sia la decisione giusta da prendere per capirsi e capire la coppia.

5 Quando la crisi inizia sotto le lenzuola:

Se la crisi ha inizio sotto le lenzuola è bene capire dove si trova il problema. Il problema di intimità è il primo campanello d’allarme per cercare di capire se l’altro ha intenzione di tradire o se già ha intrapreso una relazione extraconiugale.

6 Strana aggressività:

Avere una strana aggressività, mostrare freddezza nei confronti del partner è qualcosa che potrebbe indurre a pensare ad un tradimento. Chi tradisce attacca, e spesso lo fa per paura di essere attaccato o perché sa di essere nel torto.

7 Sottovalutare le azioni:

Anche avere una scarsa considerazione delle proprie azioni e delle ripercussioni è portato a tradire. Chi commette spesso errori, chi non pensa, chi agisce e poi si rende conto di aver ferito, molto probabilmente lo farà anche in amore.

8 Scarsa autostima:

Chi ha scarsa autostima è portato a tradire il partner e lo fa non per screditare l’altro ma se stesso. Chi ha scarsa fiducia tenderà a compiere errori sapendo di farlo.

9 Timore di ferire il partner:

Chi ha timore di ferire il partner o ha paura di chiudere la storia tenderà a farlo in maniera graduale magari avviandosi ad una relazione ma mantenendo l’attuale per paura di ferire o di abbandonare il partner con cui ha condiviso dei momenti di vita. Non è raro sentire situazioni in cui uno dei due per paura di ferire l’altro rimanda il discorso di chiusura e inizia una nuova storia collaterale.

10 Incoscienza:

coprire un evento simile è sempre traumatico per chi lo riceve. Spesso, accade che il fedifrago, una volta commesso l’evento criminoso, decide di pentirsi e di chiedere perdono al partner, cercando così di svuotare e liberare la sua coscienza. Ma è davvero così facile confessare e pretendere il perdono?

Tradire non è mai la soluzione migliore ma quando accade bisogna prenderne atto e assumersi tutte le conseguenze. Spesso, uomini e donne tendono a tradire per noia, per mancanza di passione o per debolezza emotiva.

Gli psicologi tuttavia, consigliano sempre la strada della comunicazione a seguito di eventi dannosi come un tradimento. Secondo gli esperti, quando all’interno di una coppia subentra una terza persona è importante indagare sulle cause che l’hanno fatta entrare.

Partner incline al tradimento? Come riconoscere i segnali
Partner incline al tradimento? Come riconoscere i segnali

Ma è un atto di forza perdonare o una sconfitta? In merito a questa domanda vi sono moltissimi pareri contrastanti: C’è chi dice che nel perdono risiede la forza di una persona, chi dice che invece il perdono è un inutile tentativo di ricucire un rapporto ormai a brandelli.