L’anima gemella si può trovare applicando la formula del 12

Secondo alcuni esperti trovare l’anima gemella non è impossibile, anzi! Chi è in cerca dell’altra metà della mela allora dovrà provare la formula del 12 per raggiungere il vero amore.

“L’anima gemella si può trovare applicando la formula del 12”, secondo Peter Todd, professore d’informatica e scienze cognitive presso l’Università dell’Indiana a Bloomington, che pare abbia trovato una tecnica infallibile per trovare ciò che alcuni cercano da tempo.

Se volete saperne di più i consigliamo di leggere questo libro che invece parla di tecniche diverse e non di quella del 12: “Come incontrare l’anima gemella via Internet in 9 passi: Il primo manuale che ti consente di conoscere la ragazza o il ragazzo dei tuoi sogni e ti permette di creare relazioni durature per la vita”

CLICCA QUI E SCARICA IL TUO FORMATO PREFERITO

“Stai cercando l’uomo o la donna della tua vita?Ciao! Sono Marco Della Rocca. Ho conosciuto Sharon alcuni anni fa grazie ad Internet, ed ancora oggi vivo felicemente con lei. Se ci sono riuscito io, che ero maldestro ed imbranato, ci possono riuscire tutti. Ma che fatica per capire tutti gli errori che compivo e che a mie spese ho imparato a non fare più e ad ottenere successo.Al costo di “un caffè e brioche” oggi voglio trasferire anche a te tutte le preziose informazioni che ho imparato per conoscere la tua”…

Secondo l’esperto, esisterebbe, di fatto, la  formula “matematica” capace di aiutare le persone a fare esperienza per poi trovare la persona giusta.

l'anima gemella

Secondo le indagini, sarebbe il numero 12 il risultato perfetto. Per il professore superata la soglia delle 20 frequentazioni sarebbe inutile provare, l’anima gemella si trova solo tra 12 persone frequentate.

Lo studioso sostiene che utilizzare una formula basata su un calcolo combinatorio è un’ottima scelta per trovare ciò che si cerca. Tuttavia non tutti sono disposti o hanno la voglia e la possibilità di provare a frequentare ben 12 persone. Esistono caratteri diversi, personalità emotive e molte incapaci di cambiare con così tanta facilità il partner. Insomma, l’idea non sembra assurda, secondo le tecniche matematiche adottate!

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On