L’amore folle non è vero amore. Ecco il motivo

L’amore è un sentimento complesso e difficile da interpretare. L’amore folle, in particolare, però non va confuso con il vero amore, quello stabile e duraturo nel tempo. La folle passione e l’innamoramento istantaneo sono solo dei momenti passeggeri e per nulla soddisfacenti.

Se qualcuno ha avuto la fortuna di innamorarsi davvero una volta nella vita allora sa bene cosa sia l’amore vero, quello puro che travolge sempre. Ma come fare a riconoscerlo? E come lo si distingue dalla fase dell’innamoramento, molto spesso momentanea e senza nessuna prospettiva di futuro. Spesso le persone che si amano alla follia sono proprio le stesse che purtroppo non sono destinate a stare insieme. Le persone che si amano davvero perdono il senso del tempo, del mondo e del resto delle persone. E’ diversa dalla fase dell’innamoramento, all’inizio è facile da confondere ma se ci si fa davvero caso si capisce quando un sentimento è vero e puro. L’amore folle è una vera e propria ossessione che distrugge tutti e due i partner nel tempo. Non è una forma di amore sano e puro e per questo non giusto per il futuro

Riguardo a questa questione sono da poco intervenuti anche gli esperti delle moderne neuroscienze hanno spiegato alla stampa che è tutta questione di chimica. La serotonina, ossitocina e dopamina, i neurotrasmettitori rilasciati nel cervello, sono in grado di spiegare i sentimenti. Ci dimostrano ad esempio che l’innamoramento, quella particolare fase che porta ad avere l’idea fissa dell’altro, ha molto del disturbo ossessivo-compulsivo anche dal punto di vista biochimico.

Helen Fisher, antropologa e ricercatrice, esperta di biologia dell’amore, con una serie di studi illuminanti ha dimostrato cosa succede nel nostro cervello quando ci innamoriamo.

Dunque, stare insieme dovrebbe essere uno stato che permette a entrambi di spiccare il volo anche individualmente. Affinché ciò accada, è necessario rinnovare il proprio modo di intendere lo stare in coppia. Innanzitutto le necessità di uno non devono impedire la realizzazione di quelle dell’altro: occorre trovare il giusto equilibrio che permetta a ognuno di avere uno spazio personale sufficiente, e, se necessario, di correggerlo nel tempo a seconda dei cambiamenti.

La risposta è che gli amori patologici hanno delle caratteristiche ben precise che li differenziano dagli amori più “sani”. L’amore quello sano ha una funzione riparativa e terapeutica: chi vive un rapporto di coppia appagante si sente più sereno e sicuro di sé, ha più energia, lavora meglio. Al contrario un rapporto patologico influisce pesantemente sul benessere psicologico e sull’autostima.

L’amore folle non è vero amore. Ecco il motivo

Amare davvero è qualcosa di gioioso di grande che solo il cuore puro e libero può sentire. Quando due persone si amano lo si percepisce e tutta cambia. Lo si sente è energia pura e anche se non tutti vogliono ammetterlo è così. Non tutte le persone che stanno insieme, che si sposano o che convivono provano davvero questo sentimento così forte. Spesso le persone che si amano alla follia sono proprio le stesse che purtroppo non sono destinate a stare insieme.

Loading...

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On