In amore tratta l'altro come lui vuole essere trattato!

L’amore è una cosa semplice? Questa è una delle domande più strane che ci poniamo. Ma cosa rispondono gli esperti ad un quesito simile?

L’amore è un sentimento innato e come tale dovrebbe essere semplice da gestire, tuttavia, non sempre è così semplice. Chi ama o si innamora non sa che dopo la fase dell’innamoramento bisogna fare i conti con la realtà e con le diversità dell’altro. In quel caso subentrano le difficoltà, difficoltà a cui non tutti sono pronti.

Lo psicologo dice che:

L’amore non è per nulla una cosa semplice, anzi, per amare e rimanere in un rapporto occorre molto impegno e dedizione. C’è bisogno di lavoro e comunicazione costante fra la coppia, al fine di semplificare al massimo le problematiche che la vita pone alla coppia. Lo psicologo pensa che solo l’innamoramento è semplice.

L’innamoramento è semplice, l’amore no!

L’innamoramento è la fase più semplice e gioiosa da affrontare nella coppia. Le persone che si innamorano attraversano un periodo di grande leggerezza. Si tratta di una fase di conoscenza, di un periodo fatto di novità di emozioni nuove, di scoperte.

L’amore è invece la parte più difficile per la coppia. Con l’amore inizia la costruzione vera e propria del rapporto a due. Iniziano le divergenze, le conflittualità e i progetti. Non sempre entrambi hanno gli stessi ideali e gli stessi obiettivi da raggiungere. Quando i progetti sono discordanti l’amore diventa difficilissimo da gestire, quasi un macigno troppo pesante da portare in due, soprattutto se uno dei due ha il peso maggiore sulle proprie spalle.

l’innamoramento:

Durante questa fase, il partner appare irresistibile, amabile e unico agli occhi di chi sta subendo il suo fascino. E’ quasi come essere sotto l’effetto di una droga per gli esperti. In altre parole, si tende a vivere in uno stato alterato di coscienza e  di eccitazione costante del corteggiamento dettati dagli alti livelli di alcuni neurotrasmettitori, come la dopamina, ma anche di testosterone e feromoni, in un mix di passioni e istinti che alterano le normali funzioni cognitive del cervello.

L’amore e le sue tipologie:

Quante tipologie di amore possono esistere in una coppia? La teoria Sternberg
Quante tipologie di amore possono esistere in una coppia? La teoria Sternberg

Quante tipologie di amore possono esistere?

La teoria Sternberg ci aiuta a rispondere a questa domanda. Secondo l’autore, per far si che l’amore duri nel tempo e posso anche mutare, c’è bisogno di attuare la teoria triangolare delle relazioni, con l’utilizzo dell’intimità, della passione e dell’impegno quotidiano

Il triangolo dell’amore di Sternberg:

  1. Intimità: L’intimità definisce lo stato di attaccamento tra due persone. Si tratta di un legame che si crea a livello emotivo e reciproco. Presuppone una connessione tra i due
  2. Passione: Attrazione fisica, benessere e volga nei confronti del partner. La fase dell’attrazione e della passione sono essenziale per far si che sbocci l’amore vero e proprio.
  3. Impegno: L’impegno è fondamentale da parte di entrambi per far si che la coppia funzioni. Se esiste un impegno reciproco, allora la relazione avrà modo di andare avanti e di superare le avversità e i problemi della vita quotidiana, soprattutto a seguito della fase dell’innamoramento, quel processo che non dura per sempre ma che è essenziale per far avviare la storia.

In base al bilanciamento delle regole del triangolo, l’autore ha individuato 7 modalità di amare.