‘L’amore è il risultato di un incontro casuale’, 26 anni fa moriva Charles Bukowski

Il poeta maledetto Charles Bukowski diceva che l’amore non è qualcosa che accade, che è già scritto o delineato nel nostro futuro ma: “L’amore non è che il risultato di un incontro casuale.La gente gli dà troppa importanza”…

Ricordiamo che 26 anni fa moriva il grande scrittore Bukowski, un uomo ha saputo dettare le nuove regole della scrittura, fatta di parole due e di frasi di vita quotidiana.

Bukowski, morto all’età di 73 anni il 9 marzo del 1994 a Los Angeles, rivive da 26 anni nel cuore di tutti i suoi fan e dei sui lettori, che spesso lo ricordano e lo citano. Charles Bukowski, pur utilizzando un linguaggio sporco e a tratti disdicevole, ha saputo anche esprimere i suoi sentimenti verso le donne, che ha amato scrivendo anche poesie dal grande valore emozionale.

Leggiamo alcune sue frasi significative e molto amate dal suo pubblico di lettori:

“Il matrimonio, Dio, i figli, i parenti e il lavoro. Non ti rendi conto che qualsiasi idiota può vivere così e che la maggior parte lo fa?”…

“Non voglio pensarti ma non lasciarmi solo, non andare via anche dai miei sogni. Tu dolce ferita mi tagli il cuore, ma io sorrido sai? Non mi fa male questo maledetto male. Tienimi con te”...

Nel corso della sua vita per un breve periodo fu anche sposato. Tuttavia, pare che il suo vero e grande amore fu solamente Jane Cooney Baker, donna che però non sposò e che morì nel 64 lasciando un grande vuoto nel cuore e nella vita del poeta.

Ricordiamo che il celebre scrittore statunitense Henry Charles “Hank” Bukowski è nato Heinrich Karl Bukowski il 16 agosto 1920 ed è morto a Los Angeles, il 9 marzo 1994.

'La tua vita è la tua vita. Sappilo finché ce l’hai'... 25 anni fa moriva Bukowski

Nel corso della sua carriera, intervallata da donne e vita dissoluta, Charles Bukowski ha scritto sei romanzi, centinaia di racconti e migliaia di poesie, per un totale di oltre sessanta pubblicazioni.

Il contenuto dei suoi libri tratta della sua vita, caratterizzata da un rapporto morboso con l’alcol, appunto, da frequenti esperienze carnali e da rapporti tempestosi con le persone. La corrente letteraria a cui spesso viene associato è quella…Continua a leggere qui

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On