L’amore a prima vista non esiste. Se state rimpiangendo di non aver più rivisto o conosciuto meglio una persona che poteva avervi colpito al primo sguardo, state tranquilli perché non si tratta assolutamente vero amore. Anzi, a volte si tratta di una vera e propria delusione.

A dimostrarlo sono stati proprio gli esperti del settore, che hanno deciso di fare delle ricerche davvero significative sul tema dell’amore e dei primi approcci. I ricercatori del dipartimento di Psicologia hanno, infatti, misurato in diversi modi la “capacità di infatuazione” di alcune centinaia di giovani, per lo più studenti attorno ai 20 anni. La ricerca è stata effettuata online tramite un sondaggio. Nello specifico, i partecipanti che hanno preso parte all’esperimento sono stati quasi 400. Al termine dei lavori, analizzando i dati, è emerso come la quasi totalità di persone collegava l’esperienza all’attrazione fisica e non ad altre sensazioni come “passione”, “intimità” o “impegno” (inteso nel senso di legame). Non si trattava di vero amore quindi ma solo di un fuoco passeggero. Insomma, il vero amore si costruisce nel tempo, cresce piano piano e si consolida grazie all’esperienza.

Se qualcuno ha avuto la fortuna di innamorarsi davvero una volta nella vita allora sa bene che l’amore vero, quello puro travolge sempre. Infatti infatuazione o colpo di fulmine e amore vero sono due cose ben diverse e la vera fase dell’amore è del tutto diversa dall’innamoramento finto e momentaneo che spesso, anzi quasi sempre lascia solo l’amaro in bocca.

La capacità e l’opportunità di poter coltivare una relazione sentimentale non è innata, infatti una grande quantità di evidenze scientifiche suggeriscono che la capacità di formare una relazione stabile dipende quasi solo esclusivamente da un sentimento forte e puro come l’amore. Però fate attenzione, perché spesso è facile confondere l’amore con la stima, l’affetto o l’attaccamento morboso.

Stiamo parlando di amore puro, di un sentimento che travolge. Quando si ama si pensa solo al meglio per l’altra persona, tutto cambia, il centro del mondo, il centro dei pensieri, il proprio io diventa tutt’uno con l’altro ed è li, quando non vi sentite più unici ma una coppia che nasce il vero amore. Amare davvero è qualcosa di gioioso di grande che solo il cuore puro e libero può sentire. Quando due persone si amano davvero lo si percepisce e tutta cambia. Lo si sente è energia pura e anche se non tutti vogliono ammetterlo è così. Non tutte le persone che stanno insieme, che si sposano o che convivono provano davvero questo sentimento così forte. Spesso le persone che si amano alla follia sono proprio le stesse che purtroppo non sono destinate a stare insieme. Le persone che si amano davvero perdono il senso del tempo, del mondo e del resto delle persone. E’ diversa dalla fase dell’innamoramento, all’inizio è facile da confondere ma se ci si fa davvero caso si capisce quando un sentimento è vero e puro.Anche gli esperti spiegano che la chimica, il corpo reagiscono in modi diversi a seconda delle emozioni e che quando le emozioni sono così forti e pure è difficile da spiegare che tipi di attrazioni si formi tra due persone.

Secondo l’esperto Robert Sternberg il vero amore sarebbe un mix di tre componenti: Intimità, passione, stima. Secondo lo Psicologo americano quindi i tre caratteri emotivo, motivazionale e conoscitivo, sono alla base dell’amore, si tratta cioè di un modello trifasico nelle relazioni affettive che funziona sempre.

L'amore a prima vista non esiste. Si tratta solo di desiderio o di un falso ricordo

Dunque, beati coloro che almeno una volta hanno toccato con l’animo il cielo con un dieto e beati coloro che lo taccano tutti i giorni con la persona amata. Il vero amore è una sorta di unione indissolubile che nemmeno il tempo può dividere perché le persone che si amano davvero resistono a tutto, alla distanza, al tempo e al distacco. Se due persone si amano davvero sono destinate ad amarsi un pò per sempre, anche se non saranno più insieme in un futuro prossimo.