Isernia, bambini maltrattati in una scuola dʼinfanzia. Sospese 2 maestre

Ennesimo caso di violenza sui bambini all’interno di una struttura per l’infanzia. Questa volta ad essere maltrattati sarebbero stati dei bambini all’interno di una struttura per l’infanzia di Isernia, in Molise.

Le immagini delle telecamere della Polizia di Stato non lasciano spazio all’immaginazione e i reati commessi da due maestre sono evidenti.

Le indagini, sono scattate subito dopo la segnalazione di due mamme preoccupate. Sui piccoli dalle immagini delle telecamere si vedono chiaramente le violenze fisiche e verbali: “Ti ammazzo, sei un animale”. Parole assurda da dire a dei bambini così piccoli, parole che ora graveranno su di loro. I bambini che frequentavano la scuola statale di infanzia avevano anche due e tre anni.

I bimbi, raccontano le madri, spesso rientravano a casa lamentando alcuni atti di violenza subiti in classe. Le donne, alla fine del mese di novembre, si erano rivolte alla polizia per fare delle indagini accurate, così la Procura e il gip avevano concesso l’autorizzazione ad effettuare intercettazioni video-ambientali nella struttura scolastica in questione.

Dopo le indagini sono emerse davvero tristi realtà. I bambini, infatti venivano ripetutamente strattonati e colpiti sul capo, inoltre venivano aggrediti verbalmente con espressioni del genere: “Appiccicalo con la testa vicino al muro…, tiragli i capelli più forte… così capisce..; ti faccio nero, nero; ti spezzo le mani”. Insomma, tutto ciò non dovrebbe accadere in nessun posto per i bambini. Un posto dove i genitori dovrebbero poter lasciare in sicurezza e armonia i propri figli.

Ricordiamo che solo la settimana scorsa, anche in alta Italia, si erano registrati analoghi casi di violenza in una struttura simile per bambini.

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On