Individuata l’origine dell’Alzeheimer: Individuato il sito dove iniziano a formarsi nel cervello le formazioni tossiche che provocano la malattia.

I ricercatori:

una scoperta che apre a prospettive dal forte potenziale terapeutico. E’ stato un gruppo di ricerca italiano a individuare l’origine delle formazioni tossiche nel cervello che causano la malattia di Alzheimer. 

Ricerca e Alzeheimer:

La ricerca ha consentito di individuare, su cellule di criceto, il sito intra cellulare dove cominciano a formarsi gli oligomeri del peptide abeta che danno inizio alla patologia. 

Cosa accade: 

Gli oligomeri di abeta sono specie molecolari tossiche coinvolte in maniera cruciale negli eventi precoci della malattia di Alzheimer

Prima di questo studio non si conosceva molto sulla loro formazione intracellulare a causa della mancanza di metodi selettivi, per il loro riconoscimento a livello molecolare.

La ricerca e gli studi:

La ricerca è pubblicata su Nature communications è stato coordinato da Antonino Cattaneo della Scuola Normale superiore di Pisa, in collaborazione con Giovanni Meli e Roberta Ghidoni, svolto presso l’istituto di ricerca sul cervello fondato dall’Accademica dei Lincei Rita Levi Montalcini.