Il tradimento avviene quando c'è già un problema

Il tradimento avviene quando c’è già un problema all’interno di una coppia e quindi è una conseguenza, mai causa di una crisi.

Secondo alcuni, sarebbe il tradimento la causa di tutti i mali di una coppia e la conseguenza scatenante della crisi, ma la verità è che non è del tutto così!

Infatti, gli psicologi convergono col dire che la crisi di coppia, già era in atto al momento di un tradimento e anche se i sintomi non erano evidenti, c’erano già tutti. La triste verità è che non bisognerebbe dare la colpa all’amante e, in questo caso, nemmeno al partner fedifrago, poiché il tradimento è considerato la conseguenza di un problema già in atto.

Come mai le persone non percepiscono il problema della coppia?

Non è raro sentir persone dire che prima del tradimento tutto andava a “gonfie vele” e che quel gesto era arrivato come un fulmine a cel sereno sulla vita della coppia. In realtà, dietro l’atto del tradire ci sarebbero tutta una serie di problematiche, anche non molto evidenti, ma che di fatto, avrebbero portato a quel risultato. Si tratterebbe di bisogni inespressi, di parole non dette e di tutta una serie di dissapori che poi emergerebbero tutti a seguito di un tradimento.

Ma perché si tradisce?

Le persone cercano sempre di dare una risposta a questa domanda ma è difficile formulare una spiegazione generica, poiché le variabili cambiano al variare delle situazioni.

Chi tradisce, generalmente lo fa perché sente il bisogno di scappare da qualcosa che non lo appaga più o perché ha semplicemente voglia di trasgredire, di provare nuove emozioni. A volte però, il partner tradisce perché non ama più ma non ha il coraggio, ne di ammetterlo con se stesso ne di dirlo all’altro. Le motivazioni possono essere molte e variare al variare della situazione.

Chi tradisce, forse ancora non lo sa ancora o forse lo nega, ma lo fa sempre per via di un problema.

Che sia personale, relativo al partner, alla soddisfazione di coppia, alla base di un tradimento vi è sempre un bisogno inespresso.

Trasgredire non è sempre la parola d’ridine e chi lo fa per, appunto, trasgredire, non fa altro che confermare la scarsa emotività e importanza nei confronti di una relazione. Amore di coppia e crisi di coppia, il passo a volte è più breve di quanto si possa pensare solo che è difficile da ammettere che da un giorno all’altro i sentimenti possano repentinamente cambiare e ci si nasconde dietro alla trasgressione del tradimento, anche solo di una notte.

Tradire significa proprio dedicarsi ad altro. Chi tradisce cerca di spostare le sue attenzioni verso qualcosa che va al di là del suo attuale rapporto di coppia.

L’importanza dei bisogni individuali alla base del tradimento:

Quando una persona tradisce o è predisposto al tradimento, manifesta uno spiccato senso dell’io. I propri bisogni, in tal caso, diventano più importanti di quelli della coppia o dell’altro. Quando una persona tradisce, lo fa per se stessa, per appagare i propri bisogni e non pensa a nulla di ciò che potrebbe pensare l’altro.

Ma quali sono gli indizi di un tradimento?

Il cellulare:

Quando il partner inizia ad essere maggiormente geloso del proprio cellulare, allora c’è bisogno di allarmarsi e cercare di capire se alla base del rapporto può essere in atto una crisi silenziosa.

Calibrare le attenzioni:

Se il partner inizia ad essere più assente o al contrario troppo presente, avanzando ore e tempi non considerati nel normale, allora è bene ragionare su questa cosa e cercare di capire se possa esserci un tradimento. Generalmente, chi tradisce, poi tende ad avere uno strano senso di colpa. Il senso di colpa è qualcosa che deve far subito scattare la molla.

Litigi inutili e continuativi:

Il partner che tende a litigare con maggiore frequenza, che tende ad attaccare l’altro, anche per motivi futili, spesso e volentieri cerca di difendersi e di legittimare la propria azione cercando di dare un senso al tradimento causato da una serie di condizioni screditanti.

Calo del desiderio:

“Gallina che non becca, ha già beccato”. Questo detto appare quanto più vero per questa situazione. Quando il partner tradisce, inevitabilmente, avrà un calo del desiderio del confronti della partner abituale.

Spesso, le persone che tradiscono, tendono a sfogare sull’amante i propri bisogni e pulsioni più primordiali. Ci sono anche alcuni casi in cui il fedifrago, a causa della sua stabile e continuata attività sensuale, possa invece, avvertire maggiore desiderio e appetenza tra le lenzuola. E’ senz’altro un fatto soggettivo ma nella stragrande maggioranza dei casi, chi ha una relazione extraconiugale, tende a trascurare l’altro.

Che dire, il tradimento è qualcosa che avviene da secoli e che nessuno potrà mai prevedere. Bisogna solo capire che non è detto che le cose andranno sempre per il meglio e che l’altro ci sarà sempre. Gli psicologi consigliano di non dare mai per scontato il partner. Le sue azioni potrebbero variare e anche i suoi sentimenti.