Seleziona una pagina

I meccanismi biologici dell’infedeltà esistono e bisogna analizzare ogni tipo di variabile per capire se un partner è destinato a tradire.

La scienza parla chiaro e afferma come il tradimento, non sia solo insito in alcune persone per fattori culturali o generazionali, ma che sia anche biologicamente ereditario.

A determinare il comportamento sessuale sarebbe secondo gli studiosi: «un mix di fattori genetici, ma anche biologici, culturali, storici, psicologici e religiosi».

Questo è quanto è emerso da una ricerca effettuata da alcuni studi preliminari, portati avanti da diversi esperti durante il ventitreesimo Congresso dell’EPA (Associazione Europea di Psichiatria) di Vienna. Ciò, in ogni caso, non deve essere una giustificazione per i fedifraghi seriali, come ammonisce Marcel Waldinger della Utrecht University olandese. «Il puro approccio psicologico al tema dell’infedeltà non è più valido, perché è stato sfidato da nuovi dati scientifici che chiamano in causa fattori neurobiologici e genetici» ammette però Waldinger.

Perché è genetico?

Si è soliti pensare che il concetto di fedeltà sia un valore morale da perseguire e non una propensione genetica. Ad oggi però la scienza ci parla di fatti diversi e ci dà degli input per ragionare sul tema della genetica, anche per quanto riguarda alcune attività comportamentali. Se da un lato è vero che l’uomo è un animale sociale e come ogni animale ha il suo impulso sensuale e atto all riproduzione, è anche vero che, dall’altro è l’unico a saper ragionare e frenare e reprimere i propri istinti, anche quelli più bassi.

Il saper o il voler reprimere gli impulsi, però non significa non avrete affatto. La recente ricerca scientifica ha ribadito come alla base di ogni azione, entrerebbero in gioco anche comportamenti innati o addirittura ereditari.

Uomini portatori di un allele specifico del gene della vasopressina, hanno dimostrato di avere una maggiore propensione all’infedeltà.

La causa dell’infedeltà sarebbe da imputare quindi al gene AVPR1A, situato nei soggetti con un cromosoma 12q14-15, le cui sequenze in caso di polimorfismo non sarebbero corrette e continue. Il polimorfismo di questo gene è stato correlato con comportamenti sensuali precoci e multipli, e infine con minore altruismo e prosocialità, a testimonianza di come lo stesso abbia un impatto rilevante nel comportamento umano.

Chi ama tradisce?

In generale, no, chi ama non tradisce ma per far si che questo accada, bisogna che da parte di entrambi ci sia un lavoro continuo. L’amore da solo non basta e non colmerà mai un vuoto o una crepa all’interno di una coppia. il lavoro di squadra serve anche a questo, a fr si che nessuno dei due cerchi affetto o passione all’esterno del rapporto.

Cause esterne scatenanti l’infedeltà:

Scarsa comunicazione:

La cattiva comunicazione porta ad una cattiva gestione dei rapporti a due. L’assenza di comunicazione porta la coppia ad avere maggiori occasioni di conflitto e di tensioni.

Gelosi del partner? In realtà si ha paura di poterlo tradire
Uomini e donne tradiscono allo stesso modo?

Avviare una buona tecnica comunicativa aiuta i due partner ad avere una relazione armoniosa. Chi comunica, secondo gli esperti, avrà minore possibilità di avere crisi e di tradire il partner.

Attività esterne alla coppia:

E’ giusto e legittimo che in coppia i due partner mantengano i propri hobby e le proprie attività, tuttavia è bene averne anche alcune insieme.

Avere troppo tempo libero distaccati, per gli esperti sarebbe un male. Chi passa molto tempo libero fuori dalla coppia, potrebbe infatti avere maggiore probabilità di incontrare gente nuova e sarebbe incentivato a commettere adulterio.