Seleziona una pagina

Esiste una età per fidanzarsi o ad un certo punto è tardi? Chi stabilisce la giusta età per dar vita ad una relazione seria o per lo meno importante e ben definita?

I canoni sociali impongono da sempre regole ben precise e per nulla ben pensate per la Civiltà di oggi. Spesso le persone sentono il bisogno di dover seguire uno schema chiaro, perdendo di vista poi i reali obiettivi e interessi.

Chi si sente messo sotto pressione dalle regole sociali, spesso sbaglia e incappa in relazioni per nulla adatte e questo potrebbe implicare notevoli difficoltà, in seguito, a trovare la persona giusta.

A che età si può trovare l’amore vero?

Partendo dal presupposto che l’amore non ha età e che esistono fasi della vita ben distinte e con esse amori e passioni definite, è bene riconoscere che con la maturità si raggiunge il discernimento emotivo e relazionale.

Solitamente, gli esperti trovano difficoltoso che una relazione iniziata in tenera età, prima dei 18 anni, possa durare. Gli obiettivi e gli interessi, nel corso degli anni cambiano e di conseguenza anche l’amore e le relazioni.

Trovare l’amore è una cosa che accomuna un pò tutti, poiché l’uomo è un animale sociale e non può vivere in assenza di socialità e di amore. I sentimenti sono qualcosa di innato e non controllabile.

Ad agire un mix tra chimica ed emozioni che coinvolgono diverse parti del cervello e del corpo. Istintivamente le persone sono in cerca del partner ideale con cui accoppiarsi e con cui moltiplicarsi, tuttavia, i canoni sociali e la religione, molto spesso, impongono una presa di posizione ben precisa e soprattutto ad una certa età.

La realtà è che non esiste una età giusta per innamorarsi poichè ogni fascia di età ha le sue esigenze e le sue modalità di approccio. Il matrimonio a 30 e i figli a 35? Se non lo fai sei solo e disperato? Se sei una donna sei una “zitella”‘? Insomma, nel 21esimo secolo non esistono o per lo meno non dovrebbero esistere più certe condizioni sociali, L’età media di vita si è allungata e il mondo del lavoro anche. Il tempo è relativo e se a livello biologico non è cambiato nulla, a livello ideale e attuale si!

Quanti amori si possono incontrare nel corso della propria vita?

Gli esperti dicono che nel corso della vita di ognuno c’è la possibilità di innamorarsi per 3 sole uniche volte. Innamorarsi di qualcuno follemente non è per nulla facile e sono davvero poche le persone che hanno avuto l’opportunità di innamorarsi tante volte nel corso della propria esistenza.

Difficile, soprattutto di questi tempi, poi, riuscire a comprendere l’amore, quello vero, con la dipendenza affettiva oppure con l’attrazione momentanea.

Quanti rinunciano al vero amore?

E se l’amore avesse bussato diverse volte alla porta ma non sia stato facile riconoscerlo? Non è raro sentir storie di persone, che a distanza di anni rimpiangono ancora un amore andato a male o non colto.

A volte, due persone non riescono nemmeno a portare avanti una relazione nonostante la forte intensità dei sentimenti reciproci. I colpi di fulmine, gli incontri improvvisi, sono gli stessi che si dissolvono nel nulla ma che restano per sempre scolpiti nella mente delle persone.

Ma come capire se si ama o meno?

Gli esperti sono sempre al fianco delle persone in cerca di risposte e di amore e concordano col dire che non è sempre facile comprendere se si ama o meno una persona. Per capire se è amore ci vuole del tempo, ampia riflessione e uno sguardo analitico su di se e sul partner.

Il silenzio dopo un litigio. Perché è così dannoso?
E’ amore o abitudine. Come fare a capirlo?

E’ importante capire quanto l’abitudine possa influire su quel legame e quanto invece l’affetto e il bene siano presenti. Bisogna analizzarsi e analizzare il partner con occhio critico, senza sconti. Bisogna cercare la verità con piccoli gesti e senza pretendere risposte a cui è difficile dare una risposta senza una accurata riflessione personale.