Consigliati

E’ possibile lasciarsi senza avere risentimenti?

E’ possibile lasciarsi senza avere risentimenti? Quando una relazione finisce cosa bisogna fare per soffrire e far soffrire il meno possibile?

E’ possibile chiudere una storia d’amore senza troppi traumi e dispiaceri? Gli esperti di coppia e i mediatori, da sempre provano a trovare una strada comune per entrambi cercando di far soffrire il meno possibile le parti. La sofferenza, tuttavia, è un elemento inevitabile, soprattutto a fronte di una bella e lunga storia d’amore fra due persone.

Quando una storia finisce si subisce un lutto psicologico:

Quando una relazione finisce, è difficile che si possa stare subito bene, a meno che la situazione non migliori notevolmente dopo l’allontanamento da qualcosa o qualcuno di altamente negativo. Solitamente, all’interno della coppia, c’è sempre una persona che sta più male dell’altra dopo la fine di una relazione amorosa. Di solito essere lasciati o lasciare non è mai facile e spesso, questo porta la persona a soffrire.

Essere lasciati è sempre un evento traumatico, un vero e proprio lutto che la persona abbandonata si troverà a dover affrontare. Nello specifico, secondo gli esperti, il dispiacere causato dalla fine di un rapporto di amore importante è vissuto come un vero e proprio trauma. 

I 5 modi per lasciarsi senza traumi:

Non esiste un modo perfetto per lasciarsi poiché la chiusura di un rapporto presuppone la perdita di qualcosa. Chiudere una relazione, anche se l’amore è finito, non è facile e gli esperti hanno quindi stilato una classifica per indirizzare le persone a lasciarsi in maniera pacifica in modo da poter superare facilmente il “lutto” e ricominciare a vivere senza rabbia o risentimenti.

1 Parlare con chiarezza:

E’ importante saper parlare fin da subito con chiarezza con l’altro. Avere un buon rapporto di comunicazione aiuterà entrambi a prendere la decisione giusta. I partner hanno bisogno di sincerità e trasparenza per cercare di elaborare le cose e i problemi, che in questo caso sembrano ormai essere diventati insormontabili.

3 Vedersi di persona più e più volte:

Chi decide di chiudere una relazione, non deve dimenticarsi che sta per distruggere la vita dell’altro e che in un certo modo, questo avrà ripercussioni sulla vita di entrambi e pertanto è bene parlarne diverse volte prima di mettere un punti definitivo alla storia.

Questo permetterà l’altro di elaborare la situazione di poter analizzare con freddezza, a sua volta, l’andamento della storia e i punti che hanno portato alla rottura definitiva. Quando ci si lascia, è bene farlo di persona e non per telefono, mail chiamate o messaggi vari. Chi è stato in una storia ha bisogno di analizzare tutto e la comunicazione verbale in presenza rassicura e pone in rilievo il problema. Viene percepito come reale e fattuale.

4 Fare una lista dei pro e dei contro e mostrarla alla persona che si intende lasciare:

Bisogna far capire all’alto che le cose non vanno e che per il bene di entrambi è meglio dividere le proprie strade. Questo però andrà fatto con tatto e con spirito autocritico. Fare una lista dei pro e dei contro potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio, se non usata correttamente. Importante non incolpare ne se stessi e tanto meno l’altro di ciò che sta avvenendo ma far vedere e mettere nero su bianco le cose che non vanno e che potrebbero compromettere la felicità di entrambi.

5 Sentirsi di tanto in tanto specificando di non aver ripensamenti:

La leggenda del filo rosso. Esistono le anime gemelle?

Sentirsi di tanto in tanto non è sbagliato ma è bene non farlo assiduamente e tanto meno con degli orari precisi. L’altro deve capire che la storia è finita ma allo stesso tempo non deve sentirsi del tutto abbandonato. Sentirsi va bene anche per rimarcare la convinzione della scelta pur mantenendo un rapporto di affetto nei confronti di chi potrebbe avere delle ripercussioni negative.

E TU NON SEI ANCORA ABBONATO AD AMAZON PRIME?

PROVALO. CLICCA QUI E INIZIA A BENEFICIARE DEL SERVIZIO AMAZON PRIME. VIDEO, LIBRI MUSICA, VELOCITÀ’ E TANTO ALTRO. ISCRIVITI E’ GRATIS

Lasciarsi non è facile ma è una scelta che va fatta, quando l’amore è finito, per crescere e andare avanti. Mantenere un buon rapporto o per lo meno rispettoso nei confronti dell’ex è possibile solo grazie ad una buona comunicazione e tatto. Volersi bene e non amarsi più è qualcosa di possibile e bisogna imparare a dividere il bene dall’amore se si vuole continuare ad avere rispetto e mantenere il rispetto dell’altro.

Cosa dicono gli esperti?

Purtroppo a parole è facile e spesso, le dinamiche sociali non confluiscono con i buoni propositi. Le reazioni delle persone non possono essere previste quindi è bene trovare il giusto canale per arrivare ad un quito accordo di separazione, consenziente o meno.

In ambito giuridico:

Quando non è possibile recuperare un rapporto di matrimonio o convivenza, in caso di minori o agenti interni da controllare, è bene richiedere sempre una mediazione familiare, attività volta a ristabilire la quiete e l’armonia dopo la fine di un amore e cercare di ragionare e prendere accordi in maniera serena, senza l’utilizzo di legali.

“DIPENDI-AMO?: Concediti La Possibilità Di Proteggere L’Amore Dalla Dipendenza Affettiva E Dalle Relazioni Tossiche”

CLICCA QUI E SCARICA IL TESTO

Quando inizia una storia nessuno sa come andrà e tanto meno si aspetta che la cosa possa finire, tuttavia quando questo accade, bisogna mostrare tanta sensibilità e, ove possibile, lo stesso garbo di quando è iniziato tutto. Il rispetto per se stessi e gli altri è necessario a prescindere da ogni decisione o variabile.

Serena Di Sisto

Condividi
Scritto da
Serena Di Sisto

Post recenti

Amare senza diventare dipendenti. Come si fa?

Amare senza diventare dipendenti del partner. Come si fa? Come poter mettere le basi per…

2 giorni ago

I 3 errori più gravi in amore che potrebbero far scappare il partner

Al mondo esistono 3 errori più gravi in amore che potrebbero far scappare il partner…

6 giorni ago

Le 5 peculiarità tipiche delle donne destinate ad avere relazioni sbagliate

Le 5 peculiarità tipiche delle donne destinate ad avere relazioni sbagliate. Attenzione perché solo cambiando…

2 settimane ago

Come scegliamo il partner? Le 5 fasi dell’attrazione

Come scegliamo il partner? Esistono 5 fasi dell'attrazione fisica che ci aiutano a orientarci nella…

2 settimane ago

Nella mente dell’amante di una persona sposata. Cosa si prova?

Vi siete mai posti la domanda di cosa possa succedere nella mente dell'amante di una…

3 settimane ago

Come riconoscere un narcisista. Le 10 cose da notare

Come riconoscere un narcisista. Esistono 10 atteggiamenti impossibili da non notare. Dopo aver riconosciuto un…

3 settimane ago