E’ finita? Come capirlo e affrontarlo? Quando una relazione sta per giungere al termine, si soffre sempre. Tuttavia, tra i due, ci sarà sempre uno portato a sentire un dolore maggiorente forte rispetto all’altro. Ma come capire quando una relazione sta per giungere al termine? Secondo gli esperti ci sarebbero segnali inequivocabili, per l’esattezza 10.

Il sociologo e scrittore Zygmunt Bauman diceva sempre che quando una storia d’amore tra due persone che si amano finisce, è perchè alla base c’è sempre un fallimento di comunicazione.

Nello specifico nel suo testo “Amore liquido” scriveva: “Il fallimento di una relazione è quasi sempre un fallimento di comunicazione”. Alla basa di un buon rapporto, infatti vi è sempre una efficace comunicazione e quando questa viene meno, anche gli amori più stabili falliscono.

SE SEI IN DUBBIO SU UNA RELAZIONE CHE POTREBBE GIUNGERE AL TERMINE, OGGI TI CONSIGLIAMO DI CLICCARE QUI E LEGGERE QUESTO LIBRO.

“La fine dell’amore. Sociologia delle relazioni negative”

CLICCA QUI E INIZIA A LEGGERE

Trama: “Sul magico e misterioso momento in cui sboccia l’amore e capiamo che una persona è destinata a noi sono stati versati fiumi di inchiostro e consumati chilometri di pellicola. «Eppure, una cultura che ha così tanto da dire sull’amore parla molto meno degli altrettanto misteriosi momenti in cui evitiamo di innamorarci, in cui ci disamoriamo, momenti in cui la persona che ci ha tenuto svegli la notte ora ci lascia indifferenti». Oggi infatti, sostiene Eva Illouz, è più urgente indagare le”… Clicca qui e continua a leggere

Ma quali sono i 10 segnali per capire che una relazione sta per giungere al termine?

  1. Obiettivi contrastanti: Se gli obiettivi di vita non convergono, allora la situazione non è delle migliori. Se la coppia ha prospettive future diverse e per nulla vicine, forse è un segnale negativo e indice di una relazione che potrebbe non durare nel tempo.
  2. Litigi continui e che non portano a soluzioni: Tutte le coppie litigano, anche quelle più innamorate, tuttavia è bene che il conflitto porti a dei risultati positivi o comunque sia alla risoluzione di un problema. Quando le liti e le discussioni sono continue e senza fini positivi, allora è bene capire se è il caso di continuare.
  3. Differenze inconciliabili: Le coppie che sono molto diverse tra loro, spesso non si incontrano o fanno davvero fatica a sincronizzarsi per svolgere insieme le proprie attività. Anche le differenze di opinione e di svago possono compromettere un rapporto. In una coppia, quando uno dei due tende a coltivare attività che non si avvicinano all’altro, tendono ad allontanarsi, anche volutamente per far capire all’altro che il pensiero è quello di dividersi, prima o poi.
  4. Noia: Quando subentra la noia in una coppia bisogna intervenire al più presto. La noia, sia a livello sentimentale che fisico, deteriora una coppia e lo fa lentamente.
  5. Distanza emotiva: La distanza emotiva è uno dei segnali inequivocabili di un allontanamento da parte del partner. Quando i due non sono vicini emotivamente è difficile far risollevare un rapporto amoroso. L’emotività, infatti lega due persone.
  6. Mancanza di fiducia: Quando non vi è fiducia in una storia d’amore allora prima o poi subentreranno delle crisi. Se la fiducia non si costruisce quotidianamente, un rapporto è portato a fallire.
  7. Guardarsi intorno: Se uno dei due o tutti e due tendono a guardarsi intorno, in attesa di nuove conquiste, allora è bene chiuderla. Se uno dei due è occupato a guardare altrove, allora è il caso di terminare un rapporto.
  8. Cambio delle priorità: Quando le priorità cambiano e l’altro finisce di essere il centro dell’amato, allora c’è qualcosa che non va.
  9. Affetto: La mancanza di affetto è un segnale inequivocabile. Se uno dei due è meno affettuoso del solito, bisogna fare attenzione, forse sta pensando di staccarsi ma non sa come farlo.
  10. Prendere decisioni in autonomia. Quando uno dei due inizia a prendere decisioni senza consultare l’altro p senza tenere conto delle conseguenze che queste potrebbero comportare, allora si è vicini alla fine.

La fine di una relazione è sempre dura da accettare, tuttavia a volte è meglio chiuderla che continuare a soffrire o, peggio ancora, perdere tempo.

Ricordiamo che l’amore è un sentimento complesso e la vita di coppia, richiede energia e dedizione. Ogni singolo giorno un rapporto va alimentato, un pò come se fosse un seme, un seme appunto da piantare, da curare, da annaffiare. Bisognerà avere pazienza per veder nascere dalla terra il frutto del vostro lavoro, frutto che andrà continuamente alimentato, un pò come una storia d’amore.