Dickinson: ‘Quando sentiamo il bisogno dell’abbraccio, dobbiamo correre il rischio di chiederlo’

“Quando sentiamo il bisogno di un abbraccio, dobbiamo correre il rischio di chiederlo”. Questa frase, racchiusa in uno dei tanti capolavori della scrittrice Emily Dickinson ci invita a non aver paura dei sentimenti e di non aver paura di chiedere affetto dalla persona che abbiamo difronte.

“Se potrò impedire a un cuore di spezzarsi, non avrò vissuto invano. Se allevierò il dolore di una vita o guarirò una pena, o aiuterò un pettirosso caduto a rientrare nel nido, non avrò vissuto invano.”

L’amore non si esige ma in alcuni casi è fondamentale poter avere la possibilità di chiedere affetto, affetto che verrà ricambiato dalla persona che ha la possibilità di farlo. L’affetto non si elemosina ma la richiesta di amore è necessaria in alcuni casi. La scrittrice, ci ha insegnato molto e ci ha lasciato una eredità da non sottovalutare. Attraverso le righe dei suoi testi possiamo riflettere e meditare sui sentimenti e sull’animo umano.

“Conosco vite della cui mancanza non soffrirei affatto – di altre invece ogni attimo di assenza mi sembrerebbe eterno.”

Dickinson Quando sentiamo il bisogno dell'abbraccio, dobbiamo correre il rischio di chiederlo'

Ricordiamo che la poetessa statunitense Emily Elizabeth Dickinson, nacque nel 1830 ad Amherst da una famiglia borghese di tradizioni puritane.

Gli studi della grande poetessa sappiamo che si sono svolti per lo più come autodidatta, orientata nelle letture anche da un assistente del padre. I Dickinson, inoltre erano conosciuti per il sostegno fornito alle istituzioni scolastiche locali.

Il nonno, Samuel Fowler Dickinson, infatti era uno dei fondatori dell’Amherst College, mentre il padre…Per continuare a leggere clicca qui

Loading...

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On