addio alla plastica monouso. Ecco i prodotti che scompariranno

E’ ufficiale, dal 2021 L’Unione Europea dirà addio per sempre alla plastica monouso. Abbiamo due anni di tempo per adattarci al nuovo cambiamento, ma quali saranno i prodotti che scompariranno per sempre nelle nostre case? Vediamo cosa ha deciso L’Ue:

Ricordiamo che durante il voto per l’eliminazione della plastica monouso hanno votato a favore 560 eurodeputati, contrari in 35, 28 gli astenuti. L’obiettivo di tale cambiamento è il rispetto verso la natura e un cambio di rotta per far del bene al nostro pianeta e a tutte le specie animale che vi abitano, soprattutto quelli marini. Dopo le numerose proteste e gridi di allarme i grandi della politica hanno preso una decisione e hanno finalmente ascoltato la voce di chi da troppo tempo dice basta ala plastica e ai rifiuti mal gestiti. Gli Stati membri potranno ridurne il consumo fissando obiettivi nazionali di riduzione, mettendo a disposizione prodotti alternativi presso i punti vendita, o impedendo che i prodotti di plastica monouso siano forniti gratuitamente.

addio alla plastica monouso. Ecco i prodotti che scompariranno

Ma quali prodotti scompariranno per sempre? Scompariranno tutti gli oggetti per la cucina in plastica come piatti, posate, cannucce. Per il bagno invece dovremmo dire per sempre addio ai cari bastoncini cotonati per  la pulizia delle orecchie, mescolatori per bevande, aste per palloncini. E, ancora, i sacchetti di plastica osso-degradabili e i contenitori per gli alimenti in polistirolo espanso.

Il divieto di commercializzazione riguarderà anche gli oggetti di plastiche cosiddette oxo-biodegradabili e alcuni contenitori di alimenti in polistirene espanso. La proposta prevede obiettivi di riduzione del consumo per i contenitori per alimenti e tazze per bevande in plastica.