Consigliati

Come capire quando il partner non ci ama più?

Come capire quando il partner non ci ama più? Quali sono i segnali da notare per capire che la relazione sta per giungere al capolinea?

Se una relazione va avanti da molto tempo ma le cose non solo non sembrano prendere una giusta piega, ma sembrano non avere nemmeno più un senso come all’inizio della frequentazione, allora forse è il caso di cercare di capire cosa sia giusto fare e verificare la natura dei propri sentimenti e quelli del partner.

Quando si sta insieme si ci prende un impegno e quando uno dei due smette di amare, non è così semplice ammetterlo e dichiarare fallimento di relazione. Spesso, le persone che capiscono di non provare più amore, non lasciano subito ma attendono e attendono, sperando che l’altro capisca o faccia una mossa.

Che si tratti di codardia o di paura di far soffrire l’altro, è sempre bene parlare apertamente per non rischiare di soffrire o far soffrire ancora di più un partner.

Non ti lascio ma non ti amo:

Spesso dietro questo “non ti amo ma non ti lascio” si nasconde un profondo attaccamento all’altro e una paura evidente nel dover ricominciare senza la persona che si ha avuto accanto fino a poco fa. Spesso, le persone pur non amando, non hanno il coraggio di lasciare il partner e si cullano sulla possibilità di restare ancorati ad una storia per semplice comodità, magari cercando altre vie e amori esterni, forse per avere la spinta e prendere la decisione giusta.

Non ti lascio ma amo un partner diverso:

Può capitare perfino che ci sia una terza persona nella relazione ma, nonostante ciò, non ci si senta disposti a chiudere la relazione precedente. Tenere due piedi in una scarpa non è mai la soluzione giusta, tuttavia, spesso fra la paura di far soffrire e di avere una delusione con il nuovo flirt, bloccano la persona a dire la verità e a lasciare il vecchio amore.

Ma a cosa bisogna far caso per capire se il partner non ama più?

Secondo gli psicologi e bene fare attenzione a tutto, a cominciare dallo sguardo, al modo di muoversi e a quelle piccole bugie che spesso sembrano non contare poi tanto.

1. Per prima cosa fate attenzione al tempo che vi dedica.

Sembra nulla ma il fatto di dedicarvi meno tempo del solito, di cercare di trovare sempre scuse per scappare con i propri amici/ amiche lontano da voi può essere un primo chiaro segnale da non sottovalutare.

2. Se vi chiama meno rispetto ai primi tempi.

E’ normale che passata la prima ondata di passione le cose si calmino e che anche la voglia di sentirsi, di stare insieme si affievolisca con il tempo ma il fatto di ricevere poche chiamate con il tempo potrebbe essere sintomatico di qualcosa che non funziona. Anche il fatto di non chiedervi consiglio o di non interpellarvi più come una volta nelle scelte può essere un segnale.

3. Diminuisce l’intimità.

Ecco, questo è un vero e proprio campanello di allarme da non sottovalutare assolutamente. Se non vi desidera più come prima, se non vi chiede di appartarvi o di stare in intimità allora bisogna capire come mai. Bisogna capire se è una questione momentanea o duratura nel tempo. Secondo gli esperti e gli psicologi questa negazione è un chiaro segnale di allontanamento dei partner che cercano di sottrarsi ai momenti a due.

4. Non vi dice più “ti amo”.

Ecco che anche qui dovrebbero cominciare a sorgerevi dei nuovi dubbi, se il vostro lui o la vostra lei di solito tendono a non esporsi troppo sentimentalmente a parole allora tutto normale ma se tendono ad evitare in tutti i modi di manifestare il proprio amore allora forse è il caso di indagare sulla cosa.

5. Niente più uscite soli.

Se cerca di uscire sempre in gruppo e non vi propone più una cena da soli o scappa quando siete voi a proporgliela allora significa che cerca di stare lontano da voi o di stare il meno possibile da soli. Ecco questo è un chiaro segnale di paura o di voglia di fuggire dai problemi di coppia.

Ma si può restare con una persona pur non amandola per paura di ferirla o di restare soli?

La paura di far soffrire l’altro, spesso frena la persona che vorrebbe separarsi dal partner. Altro elemento che blocca è quello della paura.

Cosa si nasconde dietro la rabbia frequente del partner?

La paura di restare soli e di dover intraprendere il lutto e il distacco dalla relazione, spesso inibisce e convince a restare anche con chi non si ama più .

Alla base di questi due comportamenti si nascondono spesso personalità fragili e timorose, persone che nella vita hanno avuto a che fare con delusioni e che hanno paura di procurare sofferenza che di provarla. A questi va detto che è bene prendere il fiato e fare il “salto” poiché questo stare insieme non farà altro che comportare sofferenza a tutti e due, a chi crede di essere amato e a chi non ama più

Serena Di Sisto

Condividi
Scritto da
Serena Di Sisto

Post recenti

Single per scelta o per caso. Perché si ha paura di rimanere soli?

Single per scelta o per caso. Perché si ha paura di rimanere soli? Cosa si…

21 ore ago

Sognare i propri ex. Perché accade spesso?

Sognare i propri ex. Perché accade spesso? Cosa si nasconde dietro al significato dei sogni…

2 giorni ago

Intimità di coppia. Perché spesso si ha paura di chiedere?

Intimità di coppia e richieste "particolari". Perché si ha paura di chiedere? Sono soprattutto le…

4 giorni ago

Fedeltà e coppie, i millennials tradiscono meno. Come mai?

Fedeltà e coppie. I millennials tradiscono meno degli over 40. Da un recente studio, difatti,…

6 giorni ago

La morte di un amore è come la morte di una persona cara

La morte di un amore è come la morte di una persona cara. Una breve…

1 settimana ago

Perché si pensa che il vero amore debba durare per sempre?

Perché si pensa che il vero amore debba durare per sempre? Da sempre ,difatti, si…

1 settimana ago