Seleziona una pagina

Ci sono momenti in cui la vita separa due persone perché capiscano quanto l’uno sia importante per l’altro.

Questa frase, tratta dal libro di Paolo Coelho, insegna a riflettere sull’importanza dell’allontanamento per due persone.

Quando due amanti si prendono una pausa o la vita li mette dinanzi a decisioni difficili e periodi di distacco, sia emotivo che fisico, è bene imparare a trovare il lato positivo di ogni evento. La riflessione servirà a capire la natura dei rapporti.

Una separazione, difatti, potrebbe portare la coppia a riflettere sulle vicissitudini e sugli errori commessi ma anche su quanto l’uno tenga all’altro. Il distacco, spesso prende il nome di pausa di riflessione, qualcosa che però di solito, spaventa e porta ansia e tensione.

Pausa: Prova o scusa per chiudere?

La pausa, deve essere un momento pensato per se stessi e per la coppia. Si tratta di un momento in cui ci si sofferma a riflettere sull’unione e sull’importanza degli affetti e dei sentimenti, sia propri che del partner. Questo però non deve essere una scusa per guardarsi intorno. Chi vive la pausa in questa maniera, non ha nessuna itenzione di soffermarsi a riflettere e a cercare di recuperare e salvaguardare la relazione, anzi ed proprio per questo che bisogna capire in che modo i due intendano agire.

Cosa dicono gli esperti:

Il distacco serve per avvicinarsi, li dove però esistano già dei sentimenti maturi e collaudati. L’amore vero è la chiave di ogni salvezza e di ogni avvicinamento e se questo viene meno, allora la pausa servirà solo a salutarsi più lentamente. Il dialogo in questo periodo è importante ma non da effettuarsi in maniera costante.

Il distacco, per essere positivo, deve avere silenzio, non più di due settimane però. Il non sentirsi per troppo tempo, infatti potrebbe indurre le persone ad entrare in confusione e a mettere in discussione i sentimenti dell’altro. Questo genererebbe solo altro inutile conflitto, cosa che invece si cerca proprio di evitare.

OGGI VI CONSIGLIAMO UN TESTO DELL’AUTORE DOVE E’ RACCHIUSA LA FRASE E IL PENSIERO CRITICO: “Il vincitore è solo”

CLICCA QUI E LEGGI IL TESTO:

 Trama:

“Igor Malev ha una sola cosa in mente: la sua ex moglie Ewa. Anche se è un uomo ricco, affascinante e di innato carisma, lei lo ha lasciato per uno stilista di grande successo: una ferita, questa, da cui non è mai riuscito a riprendersi. Così decide di riconquistarla. Nella cornice del Festival di Cannes, circondato dal lusso e dagli eccessi della nuova aristocrazia, i vincitori nella gara edonistica della vita moderna, inizia una battaglia lunga ventiquattro ore”…Continua a leggere

Quando il partner chiede una pausa cosa fare?

E’ importante prima di tutto, capire cosa si intende per pausa e quali sono le ragioni che hanno spinto l’altro a chiedere un allontanamento momentaneo. In questo caso, sarà un bene per entrambi concederla. Da un lato, l’altro si sentirà libero di prendere le proprie decisioni.

Dall’altro, colui che resta a guardare potrà capire le vere intenzioni del partner e la reale validità della distanza. In questo caso, bisogna lasciare spazio e tempo, poiché, se chiesta in buona fede, la pausa verrà presa solo come momento di riflessione e isolamento personale e porterà a risultati ottimali per entrambi.

E TU NON SEI ANCORA ABBONATO AD AMAZON PRIME?

PROVALO. CLICCA QUI E INIZIA A BENEFICIARE DEL SERVIZIO AMAZON PRIME. VIDEO, LIBRI MUSICA, VELOCITÀ’ E TANTO ALTRO. ISCRIVITI E’ GRATIS

Se la pausa è solo un pretesto per scappare dalla coppia, per non prendersi le responsabilità e per vivere in libertà la vita anche avviando relazioni e conoscenze, allora la pausa non sarà stata altro che un pretesto per allontanarsi. In questo caso va presa una posizione e considerata una rottura definitiva, brutta difficile, ma inevitabile.

Curiosità sull’autore:

Paulo Coelho è uno scrittore e blogger brasiliano nato a Rio de Janeiro il 24 agosto del 1947. Coelho sin da giovanissimo ha mostrato una vocazione artistica ed una sensibilità fuori dal comune.

Paulo Coelho, Non ti arrendere mai. Di solito è l'ultima chiave che apre la porta
Coelho: ‘A volte bisogna decidere tra una cosa a cui si è abituati e a una che ci piacerebbe conoscere’

“Per il guerriero della luce non esiste amore impossibile. Egli non si lascia intimidire dal silenzio, dall’indifferenza, o dal rifiuto. Sa che, dietro la maschera di ghiaccio che usano gli uomini, c’è un cuore di fuoco”….

Nato a Rio de Janeiro il 24 agosto 1947 da una famiglia borghese di origini portoghesi, residente nel quartiere residenziale di Botafogo, Coelho sin da giovanissimo mostra una vocazione artistica ed una sensibilità fuori dal comune. Continua a leggere qui