Carta d’identità. Torna la dicitura ‘madre, padre’ al posto di ‘genitori’

E’ durato poco il tempo della nuova dicitura sulla carta d’identità italiana. Oggi al posto di ‘madre, padre’ torna la sigla ‘genitori’. Ad annunciare il provvedimento era stato lo stesso ministro dellʼInterno Matteo Salvini e ora è ufficiale anche in Gazzetta.

La nuova norma quindi prevede la sostituzione del termine “genitori” con “padre” e “madre” ogni qual volta si presenta nel decreto che predispone le “modalità tecniche di emissione della carta d’identità elettronica”. Insomma, notizia questa che giunge a nemmeno una settimana dal congresso annuale delle famiglie che si è tenuto a Verona fermentando non poche polemiche in merito alle questioni trattate.

Arriveranno presto i primi reclami dalle nuove forme genitoriali e dalle coppie arcobaleno che si erano battute tanto per vedere cambiato anche il nome sul documento di identità.

Carta d'identità. Torna la dicitura 'madre, padre' al posto di 'genitori'

Ci preme ricordare però che a schierarsi contro il ritorno alla vecchia dicitura era stato lo stesso Garante della Privacy, che non molto tempo fa, diede proprio il parere negativo riguardo alla richiesta del Viminale di riportare la carta alla vecchia formula e riscontrando alcune criticità nei casi in cui la richiesta della carta di identità, per un soggetto minore, venisse presentata da figure esercenti la responsabilità genitoriale che non si rilevassero padre e madre.

Author: SDS

Share This Post On