Bukowski e l’amore: ‘Tenetevi stretto chi vi ha notato quando eravate invisibili’

‘Tenetevi stretto chi vi ha notato quando eravate invisibili’ Con queste poche righe il poeta maledetto Charles Bukowski ci ha spiegato come sia importante rimanere fedeli a quelle persone che ci amano e ci hanno sempre amato, anche nei momenti più bui, anche quando non avevamo nulla ma solo il nostro amore da offrire.

Amare davvero significa saper restare accanto ad una persona, soprattutto nel momento del bisogno. Molto spesso però e per fortuna, i momenti bui passano, ma molte persone faticano a ricordare la presenza dei cari o di una persona amata al loro fianco in quei periodi e spesso, le lasciano per amori passeggeri o per distrazioni futili.

Per Bukowski però l’amore ha molte facce, non solo quello tra uomo e donna ma l’amore è anche insito nell’amicizia, nella riconoscenza verso le persone care, nell’affetto per i figli, per gli amici, i compagni. L’amore per Bukowski vive dentro ogni cosa, anche nel rispetto.

“Le donne erano destinate a soffrire; non c’era da meravigliarsi che volessero sempre grandi dichiarazioni d’amore”…

 

“Era bello stare insieme e bastava. Comprai un paio di panini, patatine e da bere, e mangiammo in riva al mare, poi dormimmo abbracciati per un’oretta. Era in un certo qual modo anche meglio che far l’amore. E le ore filavano via stando insieme senza alcuna tensione”…

Però Charles Bukowski diceva sempre che “bisogna provarci sempre, meglio le delusioni che i tristi rimpianti”. Parole secche e di straordinaria verità quelle del poeta maledetto, che con la sua sfacciataggine, un briciolo di follia e qualche parolaccia, ha saputo trasmettere le sue emozioni lasciando insegnamenti per le coppie e istruzioni d’uso per resistere alle relazioni e al mondo di oggi.

Bukowski e l'amore

Ricordiamo che il celebre scrittore statunitense Henry Charles “Hank” Bukowski è nato Heinrich Karl Bukowski il 16 agosto 1920 ed è morto a Los Angeles, il 9 marzo 1994.

Nel corso della sua carriera, intervallata da donne e vita dissoluta, Charles Bukowski ha scritto sei romanzi, centinaia di racconti e migliaia di poesie, per un totale di oltre sessanta libri. Il contenuto di questi tratta della sua vita, caratterizzata da un rapporto morboso con l’alcol, appunto, da frequenti esperienze carnali e da rapporti tempestosi con le persone. La corrente letteraria a cui spesso viene associato è quella del realismo sporco. Continua a leggere qui

Author: Serena Di Sisto

Share This Post On